Back home

La tovaglia è ancora quella rossa. L’albero illumina la stanza, un pò stanco. I regali di Natale mi hanno aspettata, pazienti. Qualche libro, un cappello di lana, una crema per il corpo.
Cammino per strada senza giubbotto e senza trucco. Gli occhi si riempiono di questo mare, di questo spettacolo, di questo sole. Si riempiono fino al confine della mia vista, fino al possibile.

E’ strano come tutto possa cambiare in un attimo. Cambia la nostra percezione delle cose. Ciò che davamo per scontato ora diventa prezioso. Come quando c’è il temporale e pensi che la giornata finirà così. Poi invece eccolo lì, il sole, che spunta dalle nuvole nere come pece.Le nostre risate in questa casa piena di ricordi appesi alle pareti. Il sapore del pesce appena pescato. Il caffè bevuto in compagnia. Le partite a carte. I dolci della Befana sparsi sul tavolo. Vestiti dimenticati. Il divano sempre sfatto. I baci della nonna. Le mille domande. Le manine di mia sorella che mi cercano. Un pò di pandoro a colazione. Il mistero infranto di Babbo Natale. Le visite da fare. Persone da vedere. Orari da incastrare. La musica di sottofondo.

Queste feste sono passate senza quasi essermene accorta. E’ stato un pò triste e nuovo ed estenuante. Ma va bene così. Sto cercando di pensare che ogni esperienza mi arricchisce, mi regala qualcosa. Ogni tanto è difficile vederla in questo modo. Per il resto del tempo cerco di crederci.
Annunci

Un pensiero su “Back home

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...