“Entra nella mia vita” di Clara Sànchez – Quando la verità viene a galla


“Sull’ultimo ripiano dell’armadio dei miei genitori, avvolta in una coperta,c’era una cartella di pelle di coccodrillo che nessuno usava mai.Per prenderla dovevo tirare fuori la scala di alluminio dalla lavanderia e salire fino al gradino più alto.Prima, però, dovevo cercare la piccola chiave che apriva la cartella tra gli orecchini, i bracciali e gli anelli dal portagioie di mia madre.”

Il romanzo Entra nella mia vita della scrittrice spagnola Clara Sànchez inizia così. Con una  cartella di pelle di coccodrillo. E una fotografia. La fotografia di una bambina bionda di circa dodici anni. Il suo nome è Laura. Un nome che la protagonista, Veronica, sente risuonare in casa propria da sempre senza mai darci molta importanza. Fino a quando non scopre questa foto e con essa il nome della bambina scritto su un foglietto di carta. Laura.

Di Clara Sànchez non avevo letto nulla prima. Non sapevo neanche chi fosse. Al momento sul comodino ho Il profumo delle foglie di limone, che non vedo l’ora di leggere. Con questo romanzo ho,quindi, scoperto una scrittrice nuova che in qualche modo mi ha colpita. E incuriosita.

Entra nella mia vita è ispirato a una storia vera. E questo è di per sè abbastanza terrificante. Immaginate di portare in grembo per nove mesi la vostra bambina e di immaginarne con impazienza il viso, gli occhi, le manine paffute, il profumo buono. Immaginate di partorire e di scoprire che la vostra bambina è morta. Questo è ciò che accade a Betty, la madre di Veronica. Una gravidanza inaspettata, che diventa subito gioia, per poi trasformarsi ancora nell’evento più tragico della vita di ogni donna. Una bambina nata morta o, come crede Betty da sempre, una bambina rubata in ospedale.

Veronica cresce con questo nome sussurrato ma mai detto e con una madre presente, ma al tempo stesso assente nella ragione, come se qualcosa la tormentasse, sempre. Il momento della verità arriva quando Betty si ammala e la figlia decidere di fare i conti della realtà. Determinata a scoprire la verità sulla bambina di quella fotografia, segue l’istinto di sua madre e inizia ad indagare. La verità che viene a galla è sconvolgente. Ma finalmente adesso la vita può continuare. O forse, iniziare.

“La mia vita cambiò, senza che io lo sapessi, il pomeriggio in cui quella ragazza entrò in negozio la prima volta.”

La scrittura della Sànchez è lineare e precisa. Sconvolgente è la sua capacità di interpretare gli stati d’animo di Laura e Veronica. Riuscire ad essere tante persone diverse nello spazio di qualche pagina è, per me, fenomenale. E anche se la notizia di cronaca a cui la storia è ispirata è terrificante, straordinaria è la capacità dell’autrice di non sconvolgere il lettore. La sua è una storia di speranza e di convinzioni, di istinto materno, di amore infinito, di sconfitte e di successi. La sua è una storia da leggere e da assaporare, come si fa con tutte le cose belle della vita.

Annunci

Un pensiero su ““Entra nella mia vita” di Clara Sànchez – Quando la verità viene a galla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...