Sulla felicità.

IMG_1071

Che la felicità molto spesso ti si insinua dentro piano, tra un libro e un piatto di pasta fumante, un sole alto in cielo e le lenzuola stropicciate della domenica mattina. E’ difficile da definire, la felicità. A volte si camuffa, come se fosse sempre Carnevale, pieno di maschere e colori e suoni assordanti. Lei, invece, si traveste di poco, come se solo attraverso quel poco, come se solo attraverso quel silenzio che squarcia lo spazio, tu potresti riuscire a vederla. Quando la luce del mattino e l’aria fresca che si avvia alla primavera inondano la camera da letto. E lì, dentro le pareti di quella casa che a tratti ti è ancora estranea, tu vedi e senti che qualcosa sta cambiando. Sogni ancora qualcosa che forse non potrai mai avere, ma adesso lì ti senti sicura e forse anche un pò al tuo posto. Perché te lo sei guadagnato, quel posto, e non importa dove sia per riuscire a sentirlo tuo. In fondo c’è il vostro odore lì dentro, ci sono le vostre risate che risuonano da una stanza all’altra e anche le vostre urla che riempiono di fallibile umanità questa storia. E a tratti questa felicità è talmente fragile che forse non la riconosci perché hai solo paura di distruggerla. Forse, nel non riconoscerla, vuoi solo difenderla. Perché difendere lei vuol dire difendere te stessa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...