“50 SFUMATURE DI GRIGIO” – IL FILM

Ieri sera. Ore 21.00. Antonio viene a prendermi a lavoro e timidamente ci dirigiamo al cinema. Dico timidamente perché la nostra paura era di essere gli unici cretini in sala (non essendo riuscita a trovare un video online decente, mi sono dovuta arrendere e andare al cinema). Una volta alla cassa, mi guardo intorno e vedo un’altra coppia, un pò strana a dire il vero, però quantomeno non eravamo gli unici. Dopo mezz’ora entriamo in sala. Io, felice con la mia confezione di pop corn gigante, pregavo che il film fosse un minimo decente in modo da evitare di essere uccisa da Antonio (trascinato al cinema per farmi compagnia). Dopo un’altra mezz’ora di pubblicità, durante la quale i miei pop corn si sono dimezzati, ecco che inizia il film.

Mezzanotte. Esco dalla sala con gli occhi appannati e arriva il verdetto. Adesso posso affermare con assoluta certezza che, sebbene non lo credessi possibile, il film è anche peggiore dei libri. Vi chiedete perché? Ecco le mie risposte.

1. La scelta degli attori è stata del tutto e senza ombra di dubbio sbagliata. Cosa pensava il regista mentre faceva i provini? Nella mia testa, mentre leggevo i libri, immaginavo un Christian Grey più uomo e una Anastasia Steele più ragazzina. Nel film mi è sembrato che fosse esattamente l’opposto. Per non parlare poi Kate e della madre di Christian e di suo fratello. Sempre nella mia testa erano gli opposti di quello che ho visto nello schermo.

2. Se leggendo i libri mi lamentavo per l‘assenza di una vera e propria trama, guardando il film cosa dovrei dire? Tanti passaggi sono incomprensibili per chi non ha letto i libri (ossia il 90% del pubblico in sala). E’ inevitabile che nella trasposizione cinematografica di un libro alcuni pezzi si perdano per strada, ma credo certi “tagli” debbano essere fatti con un minimo di criterio. Alcune caratteristiche dei vari personaggi nel film non sono per niente chiare, per non parlare della relazione tra Anastasia e Christian. Ogni volta che la ragazza ansima solo incontrando Mr Grey, non puoi fare a meno di pensare a quanto sia stupida, perché tutto quello che c’è dietro quell’ansimare, nel film è totalmente assente, così com’è assente il fascino di Jamie Dornan (sullo schermo Christian).

3. Se lui sa quantomeno recitare, cosa dire di Dakota Johnson (sullo schermo Anastasia)? Sempre nella mia testa immaginavo la protagonista un pò più, come dire, “sveglia”. Lei mi ha dato l’impressione di essere perennemente “addormentata”. E poi quelle occhiaie fisse sotto gli occhi, ma dov’erano i truccatori?

Nonostante queste mie opinioni, del tutto personali, è indiscutibile il successo che ha avuto questo film (com’è accaduto anche con i libri, di cui trovate le mie recensioni qui, qui e qui).  D’altronde anch’io sono caduta nella trappola e sono andata al cinema, spinta da una grande curiosità. Ma durante la proiezione mi sono veramente pentita di aver speso dei soldi per questo film. E a tutti coloro che hanno affermato che 50 sfumature di grigio “è veramente un bel film”, ci tengo a dire che forse un bel film non l’hanno mai visto.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...