Sopravvivere alla fine

 

Guardo queste fotografie ingiallite e tutto inizia a sembrarmi già così lontano.

È strano ritrovarci a piangerti. Credevamo che tu fossi roccia, ma abbiamo scoperto che siamo fatti della stessa pasta. Siamo corpi fragili e delicati, destinati a spegnerci, prima o poi.

Non lo so se sei stato felice, se hai avuto dalla vita quello che ti aspettavi, se avevi rimpianti o magari desideri ancora da realizzare.

So, però, che avrei voluto baciarti ancora una volta su quelle labbra a forma di cuore. Quelle stesse labbra che, per disappunto, stringevi talmente forte fino a farle scomparire.

Se potessi decidere di darmi una spiegazione, penserei che hai deciso di andare via perchè non volevi vedere la fine.
Ormai la sentivi così vicina.
Ma tu a quella fine non ci avevi mai pensato.
E forse, insieme a te, non ci abbiamo pensato neanche noi.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...