“Locke”, un film che mi ha sorpresa.

La mia lista di film da vedere è sempre più lunga e il problema è che non riesco mai a smaltirla prima di aggiungerne di nuovi.
Nel caso di Locke, film uscito nel 2013 e presentato fuori corso alla 70° edizione della Mostra internazionale del cinema di Venezia, l’ho scoperto per caso su Instagram e ho deciso di guardarlo metre facevo dell’altro, così, per compagnia diciamo. Il risultato è stato che non ho concluso un bel niente perché mi sono attaccata allo schermo del pc. Il che è assurdo, considerando che di fatto nel film non succede niente. Il film consiste in un viaggio in auto del protagonista Ivan Locke – interpretato da Tom Hardy – verso una destinazione sconosciuto dopo una giornata di lavoro. Nel corso del viaggio scopriamo che Locke sta andando in ospedale a Londra per assistere al parto di una donna con la quale ha tradito la moglie sette mesi prima e dalla quale sta per avere un figlio. Mentre è in auto si susseguono una serie di telefonate grazie alle quale veniamo a conoscenza di quanto è accaduto. Locke ha abbandonato il suo lavoro alla vigilia di una giornata importante per guidare verso l’ospedale e guida telefonicamente un suo sottoposto per fare in modo che tutto vada in porto. Inoltre, confessa tutto alla moglie, la quale lo stava aspettando a casa insieme ai figli, sperando che tutto si sistemi.

“Non importa quale sia il problema. Tu riuscirai a risolverlo.”

Tra una telefonata e l’altra Locke parla tra sé e sé con il padre ormai defunto, il quale lo aveva abbandonato da bambino. Sembra chiaro che tutto ciò che lui sta facendo altro non è se non un modo di distinguersi dal padre e di dimostrare di essere un brav’uomo.

Locke è un film molto originale. In un’epoca in cui ci si sfida a chi utilizza gli effetti speciali più stabilianti, questo film è completamente girato in tempo reale, in solo otto notti consecutive. La sensazione che da allo spettatore è infatti proprio quella di essere insieme al protagonista, nella sua macchina. Inoltre, Tom Hardy è bravissimo nel catturare l’attenzione dello spettatore e nel mantenerne alta l’attenzione in un film in cui sarebbe stato molto facile cadere nella noia.

Assolutamente consiglio la visione di questo film pieno di tensione, nonostante, di fatto, non succeda nulla.
Guardate il trailer per saperne di più!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...