#gdli100libri undicesimo libro: “Anna Karenina” di Lev Tolstoj

IMG_0997

Lo so che non mi sentite parlare del #gdli100libri da un po’, ma no, non si è interrotto, semplicemente tutto il mese di giugno è stato occupato con una delle letture più impegnative del gruppo di lettura. E’ stato, infatti, il turno di un grande classico della letteratura mondiale: Anna Karenina di Lev Tolstoj. Considerata la lunghezza si è deciso di dedicare un intero mese a questo romanzo che io ho già letto circa un anno fa e che – ovviamente – ho deciso di non rileggere.

“Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo.”

Anna Karenina è un romanzo  di Lev Tolstoj pubblicato nel 1877. Ho fatto la corte a questo romanzo da tempi immemorabili, fino a quando Antonio non me lo ha regalato lo scorso Natale. Ci ho messo un po’ a leggerlo, considerata la lunghezza e i ritmi a volte lenti che fanno calare l’attenzione. Ma che dire? Si tratta pur sempre di un capolavoro che contiene al suo interno tante tematiche, tanti spunti di riflessione e tanti paesaggi meravigliosi.

Il romanzo racconta la storia di Anna Karenina, una donna aristocratica di San Pietroburgo che si innamora perdutamente del conte Vroskij, ufficiale dell’esercito, fino a decidere di lasciare il marito. Il tradimento e l’abbandono del marito, pratiche che all’epoca non erano diffuse né socialmente accettate, comportano delle rinunce non indifferenti per Anna Karenina: innanzitutto deve abbandonare il figlio Serjoza in quanto il marito non vuole che la donna lo porti con sé o che lo frequenti, e poi deve dire addio alla vita sociale e agli eventi mondani per i quali lei viveva. La donna si ritrova quindi a vivere in completo isolamento e a tormentarsi per la sua condizione, tanto che anche il sentimento per Vroskij ne risente, fino ad arrivare al tragico epilogo che tutti conosciamo.

“«Là, – ella si diceva, guardando nell’ombra del, la sabbia mista col carbone di cui eran cosparse le traverse, – là, proprio nel mezzo, e lo punirò, e mi libererò da tutti e da me stessa.»”

Parallelamente alla storia d’amore tra Anna Karenina e il conte Vroskij, Tolstoj sviluppa tanti altri personaggi a volte anche più interessanti dei protagonisti. Quando ho iniziato a leggere questo romanzo mi aspettavo di conoscere una Anna molto più profonda, più scandagliata, più vicina al lettore. Credevo che Anna fosse una donna forte e coraggiosa, pronta a lottare contro tutti pur di essere felice. Invece mi sono trovata di fronte ad una donna confusa, spesso debole e viziata, infelice e insicura. Insomma, per me il personaggio di Anna è stato molto deludente, ma forse questo dipende dall’idea che io mi ero creata nella mia testa pur non conoscendo Anna Karenina. Mi ha, invece, molto colpita il personaggio di Kitty e la sua tenera storia d’amore con Levin, i quali vengono ancora di più apprezzati, secondo me, nel continuo confronto con Anna e Vroskij. Le due storie d’amore non potrebbero essere più diverse e il risultato è che la colpa di cui si è macchiata Anna è, sia agli occhi degli altri che ai suoi stessi occhi, un ostacolo troppo grande da sormontare. E’ un po’ come se lei non meritasse di essere felice e questo credo sia molto triste.

Personalmente questo romanzo mi è piaciuto molto, ma mentirei se vi dicessi che ho voglia di rileggerlo. La prima volta ci ho impiegato veramente troppo tempo per pensare di farmi anche solo sfiorare dall’idea di rileggerlo una seconda. Ma nonostante questo credo davvero che, tra tutti i romanzi letti fino ad ora con il #gdli100libri, Anna Karenina sia uno di quei libri che devono essere letti almeno una volta nella vita. Dopo averlo fatto vi sentirete, in qualche modo, diversi.

Per leggere le opinioni degli altri partecipanti al gruppo di lettura cliccate i seguenti link:
– l’estrazione del romanzo(qui e qui);
– l’inizio della lettura;
– la discussione di metà mese;
– la discussione finale.

Vi comunico che il dodicesimo libro estratto da Giorgia (@ifeelbook) è Il giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani, la cui lettura si svolgerà dal 1 al 15 luglio.
Inoltre, alla fine dell’estate – precisamente per tutto il mese di settembre – si è deciso di bloccare il gruppo di lettura per permettere a tutti i partecipanti di rimettersi in pari con la lettura dei romanzi estratti fin ora.



Anna Karenina
Lev Tolstoj

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza: 1107 p.  
Formato Kindle: € 1,99
Copertina Flessibile: € 10,20
Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. robertasun ha detto:

    P.s. Mi piace quella tovaglietta beige con decoro rosso.

    Mi piace

    1. Chiara Nicolazzo ha detto:

      😂 L’ha fatta la mia mamma, ho anche i cuscini per il divano uguali!

      Liked by 1 persona

      1. robertasun ha detto:

        Brava la tua mamma! 👏🏻👏🏻👏🏻 io non so appiccicare nemmeno un bottone! 🙆 In compenso so cucinare! 😜

        Mi piace

  2. robertasun ha detto:

    Bello bello bello

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...