#gdli100libri ventesimo libro: “La linea d’ombra” di Joseph Conrad

Solo i giovani hanno di questi momenti. Non intendo i giovanissimi. No. I giovanissimi, per essere esatti, non hanno momenti. E’ un privilegio della prima giovinezza vivere in anticipo sui propri giorni in un intinterrotto flusso di speranza che non conosce pause né introspezione.
Ci chiudiamo alle spalle il cancellato della fanciullezza – ed entriamo in un giardino incantato. Qui perfino le ombre risplendono di promesse. Ogni svolta del sentiero ha le sue seduzioni. E non perché questa sia una terra inesplorata. Sappiamo fin troppo bene che tutti gli uomini sono passati di qui. E’ il fascino di un’esperienza universale da cui ci attendiamo sensazioni non comuni o personali – qualcosa che sia solo nostro.
Andiamo avanti eccitati, divertiti, riconoscendo i segni lasciati intorno a noi da chi ci ha preceduti, accettando insieme la buona e la cattiva sorte – le rose e le spine, come si suol dire – il pittoresco destino che riguarda tutti gli uomini e che riserva così tante possibilità ai più meritevoli o forse ai più fortunati. Sì. Andiamo avanti. E anche il tempo va avanti – fino a quando distinguiamo di fonte a noi una linea d’ombra che ci avvisa che bisogna lasciarsi alle spalle anche la ragione della prima giovinezza.
Questo è il momento della vita in cui è più facile che capitino quei momenti di cui ho parlato. Quali momenti? Bè, momenti di noia, di stanchezza, di insoddisfazione. Momenti avventati. Momenti, intendo, in cui chi è ancora giovane è portato a compier gesti avventati, come sposarsi all’improvviso o abbandonare un lavoro senza alcun motivo.

L’ultimo libro che ho letto nel 2015 non è stato dei migliori, ma dai, in fondo neanche dei peggiori. E’ iniziato col botto (come potete vedere con la citazione qui sopra) ed è finito, con un po’ di forzatura, nell’anonimato. Forse non era il suo momento. O forse, nei giorni scorsi, ero io a non essere particolarmente predisposta alla lettura. Chi lo sa. Resta comunque il fatto che per me La linea d’ombra di Joseph Conrad, ultimo libro letto insieme al gruppo di lettura I 100 libri d Dorfles nel 2015, ha avuto un sapore amaro.

Tutta la vicenda rafforzava quell’oscuro sentimento della vita come spreco di giorni, che, senza quasi che me ne rendessi conto, mi aveva portato ad abbandonare la mia comoda cuccetta, ad allontanarmi da uomini che apprezzavo, per cercare scampo alla minaccia del vuoto… e per poi trovare, alla prima svolta, la futilità.

La linea d’ombra è un romanzo breve di Joseph Conrad, pubblicato nel 1917, in cui viene raccontata un’esperienza personale dell’autore, dietro la quale si nasconde un’interpretazione retrospettiva. Il narratore della storia è anche il suo protagonista, di cui non conosciamo il nome né le fattezze, ma che sappiamo essere, appunto, Conrad stesso. Si tratta di un giovane primo ufficiale in servizio su una nave nei mari d’Oriente, il quale improvvisamente, senza nessun apparente motivo, decide di licenziarsi. Ma una volta sceso a terra gli verrà offerta quella che sembra essere l’occasione della sua vita, ossia il comando di una nave situata a Bangkok, il cui capitano è morto. Sarà questa un’esperienza totalmente diversa da come lui l’aveva immaginata che lo libererà da tutte le sue illusioni giovanili, facendolo entrare definitivamente nel mondo degli adulti.

IMG_6424

La strada sarebbe stata lunga. Tutte le strade che conducono a quello che il cuore desidera sono lunghe. Ma questa strada riuscivo con occhi della mente a vederla su una carta, la vedevo con sguardo professionale, in tutte le sue complicazioni e le sue difficoltà, eppure mi appariva abbastanza semplice, in un certo modo. Si è uomini di mare e non lo si è. E io non dubitavo di esserlo.

Il significato di questa storia è nascosto nella dedica e si spiega tenendo presente che il romanzo fu scritto negli anni della Prima Guerra Mondiale, guerra alla quale furono costretti a partecipare tanti giovani (tra cui anche Byron, il figlio dell’autore) condannati a non sopravvivere o comunque a non  vivere la propria giovinezza. Dunque, la “linea d’ombra” rappresenta non solo il momento di passaggio dalla giovinezza all’età adulta (passaggio esemplificato nell’esperienza del giovane protagonista della storia), ma anche un momento di cambiamento per tutta l’umanità a causa di una guerra che ha inevitabilmente cambiato il destino di tutto il mondo.

Sono tutti lì: stelle, sole, mare, luce, oscurità, spazio, vaste acque; la formidabile Opera della Creazione, in cui l’umanità sembra essere capitata per caso, come se non fosse mai stata invitata. Oppure come se fosse caduta in trappola. Proprio come sono caduto in trappola io, accettando questo comando spaventoso, questo comando perseguitato dalla morte…

Personalmente non so se consigliarvi la lettura di questo romanzo. Ho iniziato a leggerlo super eccitata a causa delle prime pagine che mi avevano ispirata. Ma la mia eccitazione è scemata pagina dopo pagina. Sarà stata colpa mia? Non lo so. Mi piacerebbe molto conoscere le vostre opinioni. Chissà, magari potrei anche rivalutarlo.

Mi sembra che tutta la mia vita prima di quel giorno fatidico sia infinitamente remota, il ricordo sbiadito di una giovinezza spensierata, qualcosa che sta al di là di una zona d’ombra.

Vi comunico che il #gdli100libri sarà in pausa per tutto il mese di gennaio e riprenderà regolarmente a febbraio.


La linea dombra - Joseph ConradLa linea d’ombra – Joseph Conrad

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza: 148 p.  
Formato Kindle: € 1,99 
Copertina Flessibile: € 1,43
Annunci

Un pensiero su “#gdli100libri ventesimo libro: “La linea d’ombra” di Joseph Conrad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...