#oscar2016: “Room”

bhPgko14727rF9tSpstSFumiZgl

La prima volta che ho sentito parlare di Room è stato sul blog Machedavvero.it di Chiara Cecilia Santamaria (in particolare ne parlò qui). Ne rimasi molto affascinata e quando ho sentito che si è aggiudicato un Oscar sono corsa a vederlo. Il film, uscito in Italia il 3 marzo 2016, è tratto dal libro Room. Stanza, Letto, Armadio, Specchio di Emma Donoghue, che, inutile dirlo, è già nel mio carrello di Amazon. Diretto da Lenny Abrahamson, è un film da Oscar grazie a Brie Larson, la quale si è aggiudicata il premio come Miglior Attrice Protagonista. E se l’è meritato tutto.

Room è un film stupefacente. Ispirato al caso di cronaca Fritzl, racconta la storia di Joy e del figlio Jack, i quali vivono in una condizione di prigionia, rinchiusi in una stanza. Joy è stata rapita sette anni prima dal “Vecchio Nick”, il quale l’ha rinchiusa nel capanno degli attrezzi della propria casa e abusa regolarmente di lei. Da questa relazione è arrivato Jack, il quale è nato e cresciuto nella stanza, dalla quale non è mai uscito. Joy crea per il figlio un mondo fatto su misura per la loro condizione: per Jack al di fuori dalla stanza, dalla quale non si può uscire, c’è il cosmo e la tv è una scatola magica che racconta storie di fantasia. Nelle prime scene del film è impressionante vedere come i due abbiano una routine ben scandita, nonostante siano costretti   a vivere in pochi metri quadrati. Ma questa routine diventa sempre più stretta e noiosa, creando una situazione sempre più tesa, che inizia ad esplodere il giorno del quinto di compleanno di Jack. Il bambino è ormai grande e inizia a fare sempre più domande. Allora Joy decide di raccontare la verità al figlio e riesce, insieme a lui, a trovare il modo di fuggire da quella stanza e, una volta fuori, a fare i conti con tutto ciò che è successo.

Devo ammettere che avevo un po’ di timore a guardare questo film, nonostante ne fossi molto attratta. Il fatto è che sono un po’ fifona e avevo paura che alcune scene – o semplicemente la storia – potessero farmi impressione. Invece no. Non c’è stata una sola scena minimamente macabra o violenta. Anzi. Lo spettatore ha l’impressione di guardare il film attraverso gli occhi di Jack. E questa sensazione arriva all’ennesima potenza nel momento in cui il bambino esce fuori dalla stanza e finalmente scopre cosa c’è fuori. Lo spettatore, quindi, riscopre il mondo e lo fa insieme a Jack. Scopre il sole e il cielo, il colore delle foglie, i volti delle altre persone, le macchine, i cani, le strade, i rumori, le case. Tutto per lui è nuovo e anche lo spettatore ha la sensazione di vedere tutto per la prima volta. Questo punto di vista rende il tutto meno forte e in un certo senso anche tenero.

Tutto questo è condito da un amore viscerale tra madre e figlio, che è un po’ il filo conduttore di tutta la storia. Un legame nato in quella stanza e che continua anche fuori, più forte che mai. Legame che io mi sono divertita a immaginare anche nel futuro, con un Jack diventato ragazzo e poi adulto e con una Joy che cerca di stare bene, per lui, ma che poi nel buio della notte continua a lottare contro i propri demoni.

Personalmente credo che questo sia uno di quei film che vanno visti. Mi sono un po’ pentita di non averlo visto al cinema. Credo che avrebbe avuto un effetto ancora più potente.

Qualcuno di voi l’ha visto? Cosa ne pensate?

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. therealsadness ha detto:

    Visto no, ma ho intenzione di vederlo!

    Mi piace

    1. Chiara Nicolazzo ha detto:

      Assolutamente straconsigliato! Fammi sapere cosa ne pensi!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...