#citazioni – da “Colazione da Tiffany” di Truman Capote

IMG_3500

Era un lunedì d’ottobre del 1943. Una bella giornata con l’allegria spavalda di un uccello. Per cominciare, andammo a prendere un Manhattan da Joe Bell; e, quando Joe seppe della mia fortuna, bevemmo cocktails champagne a spese del locale. Poi ci dirigemmo a piedi verso la Quinta Strada, dove c’era una rivista. Le bandiere al vento, il ritmo fragoroso delle bande e dei piedi militari, sembravano non aver nulla a che fare con la guerra, davanti piuttosto l’idea di una fanfara predisposta per rendere onore a me personalmente.
Pranzammo a una tavola calda nel parco. Più tardi, evitando lo zoo (Holly dichiarò che non poteva sopportare di vedere un animale in gabbia) ridacchiammo e corremmo cantando lungo i sentieri verso il vecchio capanno di legno per le barche, che adesso non c’è più. Le foglie galleggiavano sul lago; sulla riva, un giardiniere ne sventagliava un falò, e il fumo che si levava come un segnale indiano era la sola macchia nell’aria vibrante. L’aprile non mi ha mai detto gran che, è l’autunno la stagione del principio, la primavera: e io sentivo tutto questo mentre sedevo con Holly sulla balaustra del portico del capannone per le barche. Pensavo al futuro, e parlai del passato. Perché Holly voleva sapere qualcosa della mia infanzia. E mi raccontò la sua, ma era qualcosa di misterioso, senza nomi, senza luoghi, una ricostruzione impressionistica: pure faceva un effetto molto diverso da quello che ci si poteva aspettare, perché Holly dava un resoconto quasi voluttuoso di nuotate estive, di alberi di Natale, di graziosi cuginetti e di feste: in altre parole, un modo felice di una felicità che non era la sua, e mai, certo, l’ambiente di una bambina che era dovuta fuggire.
Non era vero, domandai, che aveva dovuto badare a se stesa da quando aveva quattordici anni? Si grattò il naso. “E’ vero. Non è vero il resto. Ma sul serio, tesoro, mi hai fatto una tale tragedia della tua infanzia che non me la sono sentita di competere con te.”

tratto da Colazione da Tiffany di Truman Capote

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. clibi ha detto:

    Splendido questo film…..e che dire di Audrey Hepburn….

    Mi piace

    1. Chiara Nicolazzo ha detto:

      Sai che il film non l’ho ancora visto? Spero di riuscire a farlo presto!

      Mi piace

      1. clibi ha detto:

        Ne vale la pena

        Mi piace

      2. Chiara Nicolazzo ha detto:

        Me lo state dicendo tutti e ora sono curiosissima! 😂

        Liked by 1 persona

    1. Chiara Nicolazzo ha detto:

      Anche io lo sto adorando!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...