Venezia: vivere in un dipinto

IMG_3891

Vivere a Venezia vuol dire vivere in un dipinto. Se c’è qualcosa che mi aiuta a far affievolire, almeno un pò, la malinconia di Otranto è proprio avere la consapevolezza di trovarmi in un luogo altrettanto unico, altrettanto bello, altrettanto invidiabile. Qui, tra calli strette e brulicanti di persone, si vede passare tutto il mondo. C’è un miscuglio di lingue che ti fanno rendere conto di quanto grandi e meravigliosi e vari noi uomini possiamo essere. Lo scorso weekend sono stata a Venezia insieme ad una coppia di amici leccesi che è venuta a trovarci in occasione del ponte del 2 giugno. E ogni volta mi stupisco: come è possibile che sia sempre così diversa? Prima bagnata dalla pioggia incessante e scossa da fulmini rumorosi. Poi illuminata da un sole caldo e quasi estivo, rallegrata dalle risate dei bambini in una piazzetta scovata quasi per caso, addolcita dal profumo del pane caldo che esce dai locali stracolmi di gente. Se è vero che casa è sempre casa, è anche vero che il luogo che ti accoglie ruberà per sempre un pezzetto della tua vita. E io, che dall’acqua vengo e all’acqua voglio appartenere, non potevo farmi scegliere da città migliore.

IMG_9471

IMG_3875

IMG_3881

IMG_3893

IMG_3907

IMG_3920

Annunci

Un pensiero su “Venezia: vivere in un dipinto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...