10 libri da leggere sotto l’ombrellone

IMG_4396

L’estate è finalmente arrivata e ci sta distruggendo con questo caldo torrido. Ma, che dire, io, amante appassionata di questa stagione, sono contenta così! E allora visto il successo dei post dello scorso anno riguardanti le letture estive – che trovate qui e qui – ho pensato, non solo di replicare con questo post ma addirittura di girare un video in merito (forse ci sto prendendo gusto a parlare di libri???). Ecco allora i 10 libri che, secondo me, potreste leggere sotto l’ombrellone.

1. La parabola delle stelle cadenti di Chiara Passilongo: romanzo di esordio della scrittrice veneta, si tratta di una storia famigliare che io ho avuto la possibilità di leggere in anteprima. Ho trovato la penna della Passilongo delicata e fluente, anche se i “limiti” del principiante si vedono. Qui la recensione.

«Sai cosa sono le stelle cadenti?» chiese al nipotino che continuava a fissarlo con aria interrogativa. Non aspetta risposta e prosegue: «Sono quelle stelle, più luminose di altre, che s’incendiano per attrito, attraversano il cielo con tutta la loro energia, bruciano quello che le circonda e poi arrivano a spegnersi consumate dalle loro stesse fiamme.» Francesco fa una pausa, guardando gli occhi azzurri del bambino.«Ecco tuo nonno era così.»

2. Girl runner di Carrie Snyder: un romanzo che narra il passato di una donna ormai anziana, ma anche la sua forza e la sua indipendenza, i suoi successi e le sue sconfitte, il suo essere andata controcorrente, la sua solitudine. Una bella storia ricca di emozioni, vissute da una atleta ispirante considerando l’epoca in cui è ambientata la vicenda. Qui la recensione.

La verità è che non riesco a sentire il peso della tragedia, anche se non posso certo incolpare l’età avanzata. E’ come se fosse stato sempre così, inciso nelle mie ossa alla nascita. MI ha fatto andare avanti per tutta la vita: il desiderio di mettermi alla prova, la voglia di cose estreme, l’incapacità di capire le conseguenze di un’azione. Questo mi rende insensibile o coraggiosa?

3. L’amore ai tempi del colera di Gabriel Garcìa Màrquez: un grande classico che racconta una delle più belle storie d’amore che io abbia mai letto. Quello tra Fermina Daza e Florentino Ariza è un amore che si mette in pausa per oltre mezzo secolo e poi riprende con una potenza tale da rifarsi di tutti gli anni persi. Un amore che viene raccontato dall’autore un po’ come se fosse una fiaba, prendendo per mano il lettore e accompagnandolo nel percorso di vita dei due protagonisti. Qui la recensione.

Florentino Ariza, invece, non aveva smesso di pensare a lei per un solo istante una volta che Fermina Daza l’aveva respinto senza appello dopo certi amori lunghi e contrastati, ed erano trascorsi da allora cinquantun anni, nove mesi e quattro giorni.

4. L’amore è una cosa meravigliosa di Han Suyin: un romanzo che mi ha lasciato l’amaro in bocca, ma che forse non sono riuscita a comprendere del tutto. Perché questo libro racconta l’amore tra il medico cinese Han Suyin e il giornalista britannico Mark Elliot in maniera diversa rispetto a ciò a cui sono abituata, con un po’ di distacco e un grande senso di rispetto e protezione per i propri sentimenti. Perché in questo libri siamo di fronte ad una storia vera, che lotta contro due culture diverse, nonostante due cuori che si sono incontrati. Qui la recensione.

“Non si possono mai comprendere fino in fondo gli altri popoli. L’Oriente e l’Occidente si incontrano a fatica, non crede? Saranno sempre divisi: non è possibile essere orientali e occidentali allo stesso tempo. Bisogna scegliere: o l’uno o l’altro.“

5. Nonostante tutto ti amo ancora di Samantha Towle: un romanzo che parla di fiducia in se stessi e negli altri, di darsi una seconda possibilità, di aprirsi al mondo. Si tratta di uno di quei romanzo più “commerciali” (come li definisco io) ma assolutamente coinvolgente e pieno di spunti di riflessione. Qui la recensione.

Nessuno mi ha mai parlato né mi ha mai trattato nel modo in cui lo fa lui. Come se fossi una persona importante. Come se valessi qualcosa.
Il mio cuore si sente appassionato e vivo… come non mi era mai accaduto.
Conosco Jordan da poco, ma il tempo sembra irrilevante quando sono con lui.
Fa paura. Ma è una paura buona.
Una paura che mi piace. Così come mo piace lui.

6. Da qualche parte nel mondo di Chiara Cecilia Santamaria: romanzo di esordio della blogger di MaCheDavvero.it, si tratta di una storia che mi ha profondamente colpita. Chiara ci porta nella vita di Lara, una ragazza insicura che decide di inseguire i propri sogni e di cercare il proprio posto nel mondo. Lara capisce che la vita va vissuta e non guardata dall’esterno, anche se a volte può far male. Qui la recensione.

Sa che ha messo in gioco tutto per avere quel momento, eppure crede che ne sia valsa la pena. Che tutto, in quell’incontro, nel modo in cui si è innamorata di Damiano, è accaduto per condurla fino a quel luogo, dove lei ha visto se stessa.

7. L’amante giapponese di Isabel Allendeun romanzo sorprendente in cui la Allende racconta la maturità e la vecchiaia in maniera positiva, come una parte naturale della vita, esattamente come naturali sono il nascere e il vivere. Un romanzo che parla di ricordi, di conciliarsi con il proprio passato, di vivere intensamente anche se questo può portare qualche volta a commettere degli errori.  Qui la recensione.

Se avesse potuto tornare di nuovo giovane, con il bagaglio di conoscenze su se stessa che possedeva ora che era vecchia, avrebbe ripetuto quel che aveva fatto; perché non avrebbe osato fare un passo definitivo con Ichimei; glielo avevano impedito le convenzioni; non era mai stata coraggiosa, si adeguava alle norme. Commise l’unico suo atto di sfida all’età di settantotto anni quando abbandonò la casa di Sea Cliff per stabilirsi a Lark House. A ventidue anni, temendo che il tempo fosse loro nemico, lei e Ichimei si soffocarono d’amore per consumarlo interamente, ma quanto più cercavano di esaurirlo, più violento si faceva il desiderio, e chi sostiene che il fuoco, prima o poi, si spegne da solo, sbaglia: ci sono passioni che divampano come incendi fino a quando il destino non le soffoca con una zampata, ma anche in questi casi rimangono braci calde pronte ad ardere nuovamente non appena ritrovano l’ossigeno.

8. Colazione da Tiffany di Truman Capote: un classico della letteratura americana che racconta di Holly, la cui vita è apparentemente felice e senza problemi, ma nel profondo è ricca  di segreti e di sacrifici. Holly è una ragazza che per sopravvivere fa del suo meglio con ciò che possiede – se stessa e il suo corpo – e che sogna un marito ricco che le permetta di vivere senza problemi. Quello di Capote è un personaggio ricco di interpretazioni, tutte da cogliere in base alla nostra sensibilità ed esperienza.  Qui la recensione.

Abitavo nella casa da circa una settimana quando notai che la casella dell’appartamento numero due era contrassegnata da un bigliettino perlomeno strano. Stampato con una certa eleganza formale, il bigliettino diceva: Signorina Holiday Golightly, e sotto, in un angolo: in transito. Cominciò a perseguitarmi come una canzonetta: Signorina Holiday Golightly, in transito.

9. Prima famiglia di Pietro Valsecchi: un romanzo che parla di mafia e di famiglia, scritto da uno dei più conosciuti produttori cinematografici italiani. Un libro che mi è piaciuto perché è l’affresco di una generazione di italiani emigrati all’estero alla ricerca di un futuro migliore (scelta che negli anni Sessanta fecero anche i miei nonni, salvo poi decidere di tornare a casa dopo dieci anni trascorsi in Francia) e per il suo finale aperto, che ha stuzzicato notevolmente la mia immaginazione. Qui la recensione.

Niente era come avevano immaginato nei loro sogni semplici dell’America: lavorare e vivere, guadagnare e vivere. Invece no: lavori, guadagni e c’è chi viene a pigliarsi una parte che non gli spetta, e quello che guadagni non ti basta. Ma devi calare la testa, fare finta che ti sta bene, che in fondo pagare il “di più” è il prezzo per una vita senza guai.

10. I fiori non crescevano ad Auschwitz di Eoin Dempsey: un libro che parla di olocausto ma anche di amore, di scegliere il bene e lottare per esso. Questo romanzo racconta la Seconda Guerra Mondiale e tutto ciò che da essa ne derivò in maniera delicata e inaspettata, attraverso la storia d’amore di Christopher e Rebecca, un amore destinato a vivere nonostante le barbarie umane. Qui la recensione.

Si chiese se Rebecca l’avrebbe riconosciuto. Persino lui faceva fatica a riconoscersi. I giorni passati nel campo lo avevano cambiato. La sua anima era affollata di volti. Le sue cicatrici erano troppo profonde? Rebecca sarebbe riuscita ad amare l’uomo che era diventato?


51SC5znjv5L._SX333_BO1,204,203,200_La parabola delle stelle cadenti – Chiara Passilongo
Mondadori, 374 p.
Formato Kindle € 9,99
Copertina Flessibile € 15,73

 

 

Girl runner – Carrie Snyder51CzeTsJAGL._SX333_BO1,204,203,200_
Sonzogno, 281 p.
Formato Kindle € 9,99
Copertina Flessibile € 14,03

 

 

L’amore ai tempi del colera – Gabriel Garcìa MarquezCopia-di-Copertina-delle-book-de-Lamore-ai-tempi-del-colera-Mondadori
Mondadori, 392 p.
Formato Kindle € 6,99
Copertina Rigida € 10,20
Copertina Flessibile € 9,35

 

 

4542615 L’amore è una cosa meravigliosa – Han Suyin
Sonzogno, 384 p.
Formato Kindle € 9,99
Copertina Flessibile € 15,30

 

 

Nonostante tutto ti amo ancora – Samantha TowleNonostante tutto ti amo ancora - Samantha Towlw
Newton Compton, 352 p.
Formato Kindle € 2,99
Copertina Rigida € 8,42

 

 

Da qualche parte nel mondo – Chiara Cecilia Santamaria41NWL6lcBOL._BO2,204,203,200_PIsitb-sticker-v3-big,TopRight,0,-55_SX324_SY324_PIkin4,BottomRight,1,22_AA346_SH20_OU29_
Rizzoli,427 p.
Formato Kindle € 9,99
Copertina Rigida € 15,30

 

 

"L'AMANTE GIAPPONESE" di Isabel Allende

L’amante giapponese – Isabel Allende
Feltrinelli, 245 p.
Formato Kindle € 12,99
Copertina Rigida € 11,50
Copertina Flessibile € 15,30

 

 

Colazione da Tiffany – Truman Capote41CurJuWenL._SX310_BO1,204,203,200_
Garzanti, 128 p.
Copertina Rigida € 8,50
Copertina Flessibile € 5,90

 

 

"PRIMA FAMIGLIA" di Pietro Valsecchi

Prima famiglia – Pietro Valsecchi
Mondadori, 338 p.
Formato Kindle € 9,99
Copertina Rigida € 17,00

 

 

 

I fiori non crescevano ad Auschwitz – Eoin Dempseyi-fiori-non-crescevano-ad-auschwitz_7716_x1000
Newton Compton, 285 p.
Formato Kindle € 4,99
copertina Rigida € 8,42

Annunci

Un pensiero su “10 libri da leggere sotto l’ombrellone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...