Isabel Allende: la Trilogia dedicata alla famiglia Del Valle

IMG_4570

Qualche post fa vi parlavo della trilogia di Isabel Allende dedicata alla famiglia dei Del Valle e visto il vostro interesse e le domande che ho ricevuto, ho deciso di dedicare a questo argomento uno spazio apposito, sia qui sul blog che sul mio canale YouTube.

Parto col dirvi la cosa fondamentale, ossia che la trilogia è composta dai seguenti romanzi:

#1.La figlia della fortuna
Pubblicato nel 1999, in questo romanzo ci viene raccontata la storia di Eliza Sommers, una ragazza cilena di appena sedici anni che, innamorata di un giovane andato in California colpito dalla “febbre dell’oro”, decide di andare a cercarlo quando scopre di esser incinta e capisce di non poter più trascorrere i suoi giorni ad aspettarlo. In questo viaggio Eliza, cresciuta in Cile da una famiglia di inglesi – educata quindi con una rigida etichetta – scopre la libertà, scopre di potersela cavare da sola, scopre l’amore come qualcosa di diverso da ciò che lei aveva sempre immaginato. Questo romanzo è un viaggio al confine tra due mondi diametralmente opposti – da una parte c’è l’arretrato e bigotto Cile e dall’altra la neonata California ricca di opportunità  – ed è anche, se vogliamo, un romanzo di formazione, grazie al quale noi lettori cresciamo insieme ad Eliza.
Per leggere la recensione del romanzo clicca qui.

#2. Ritratto in seppia
Pubblicato nel 2000, la protagonista di questa storia è Aurora del Valle (nipote di Eliza Sommers, protagonista del primo capitolo della trilogia) una donna ricca di problematiche e di paure a causa dei diversi abbandoni che ha subito sin da bambina. Aurora non ha mai conosciuto la madre (morta di parto) e scopre l’identità del padre (che non ne voleva sapere nulla di lei) solo quando lui sta per morire. Viene cresciuta dai nonni materni (Eliza Sommers e Tao Chi’en) e deve il suo cognome a Severo del Valle, cugino del padre naturale, il quale, essendo profondamente innamorato della madre, decide di sposarla per permetterle di salvare le apparenze (dato che la gravidanza era, ovviamente, non programmata). Siamo in California e quando Aurora ha cinque anni viene affidata dalla nonna materna alla nonna paterna (Paulina del Valle) con la promessa di cancellare quei primi anni di vita, prendersi cura di lei e permetterle di appartenere ad una famiglia rispettabile. Da questo momento la vita di Aurora cambia totalmente. Si trasferisce in Cile con la nonna paterna, conosce la sua immensa famiglia, inizia ad essere educata come si conviene ad una ragazza della sua classe sociale. Eppure, nonostante sembri non mancarle nulla, la bambina cresce con un vuoto nella memoria che le peserà per tutta la vita. Fino a che, a causa di un amore sbagliato, ruscirà a riprendere in mano le redini della sua vita e a scoprire da dove viene.
Per leggere la recensione del romanzo clicca qui.

IMG_4834

#3. La casa degli spiriti
Pubblicato nel 1982, ci racconta la storia di Clara del Valle (figlia minore di Severo del Valle, uno dei personaggi del secondo capitolo della trilogia) e del marito Esteban Trueba, il quale la chiede in sposa dopo la morte accidentale della sorella di lei, Rosa, sua promessa sposa. Clara è una donna che sembra appartenere ad un’altro mondo, parla con gli spiriti e ha il potere di spostare gli oggetti. Il marito, invece, è un uomo possessivo e irascibile, che ama profondamente la moglie e che ha costruito da sé la sua ricchezza nella tenuta di campagna “Le Tre Marie”. Il romanzo racconta la storia di questa famiglia partendo dai due capostipiti, Clara ed Esteban, passando poi per la loro figlia maggiore, Bianca, innamorata di Pedro Terzo Garcìa (un ribelle figlio di un dipendente del padre), dalla cui relazione clandestina nasce Alba. Ed è proprio Alba la voce narrante di questo romanzo, una ragazza che ha affrontato in prima persona il colpo di Stato di Pinochet in Cile, la quale rimette insieme la storia della sua strampalata famiglia grazie ai quaderni sui quali la nonna Clara era solita trascrivere gli avvenimenti più importanti della sua famiglia.
Per leggere la recensione del romanzo clicca qui.

Non posso dire di preferire uno dei romanzi, ma se proprio dovessi sceglierne uno, opterei per La casa degli spiriti , semplicemente perché è, tra i tre, il romanzo a cui sono più legata, sia per un motivo puramente sentimentale – è stato uno dei suoi primissimi libri che io letto, ancora adolescente – che per un discorso strettamente legato al fatto che io sono un’amante di questa scrittrice – questo romanzo racchiude tutto ciò che io di più adoro di Isabel Allende.

Credo, ad ogni modo, che questa trilogia sia un ottimo modo per scoprire questa scrittrice. E lo credo sostanzialmente per tre motivi:

  1. i tre romanzi racchiudono tutti gli elementi principali della narrativa della Allende (per maggiori dettagli, vi rimando qui);
  2. sono tra i primi romanzi che lei ha scritto e, di conseguenza, sono ciò che di più vicino al suo istinto possa esistere;
  3. l’idea di percorrere la storia di un’intera famiglia, attraverso diverse generazioni e grandi eventi storici, da al lettore la possibilità di toccare con mano come cambiano i tempi, di rendersi conto di come ogni famiglia è un mondo a sé e di seguire lungo lo stesso filone tante personalità diverse ma irrimediabilmente unite da legami di sangue e di cuore.

Sarei molto felice di conoscere le vostre esperienze di lettura al riguardo e il vostro pensiero su questa scrittrice, perché so che la Allende è una di quelle autrici che o la ami o la odi. Non esistono vie di mezzo. Io direi che la amo. E voi?


LA FIGLIA DELLA FORTUNA - Isabel AllendeLa figlia della fortunaIsabel Allende
Feltrinelli,333 p.
Copertina flessibile € 7,23

 

 

 

415swVIF23L._SX319_BO1,204,203,200_Ritratto in seppiaIsabel Allende
Feltrinelli, 267 p.
Copertina Rigida € 8,00
Copertina Flessibile € 6,38

 

 

41CRfmwVEfL._SX318_BO1,204,203,200_La casa degli spiritiIsabel Allende
Feltrinelli,364 p.
Copertina Flessibile € 8,08

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...