Il ritorno di Lorelai e Rory: “Una mamma per amica: Di nuovo insieme”

featured-image

Ed ecco che il giorno che aspettavo con ansia è arrivato ed è purtroppo anche già passato. Il 25 novembre Netflix – al quale mi sono abbonata spinta dal mese di prova gratuito – ha rilasciato in un colpo solo tutte le puntate della nuova stagione di Una mamma per amica. Si tratta del revival Una mamma per amica: Di nuovo insieme, organizzato in quattro puntate da 90 minuti ciascuna, con il quale l’ideatrice e produttrice Amy Sherman-Palladino ha ripreso in mano la serie dopo dieci anni – lasciata alla fine della sesta stagione per dissidi con il network – concludendola con le famose quattro parole finali che diversi anni fa lei aveva immaginato per concludere questa storia.  Nel revival ci viene raccontato un anno della vita di Lorelai e Rory e infatti le quattro puntate hanno i nomi delle quatto stagioni: Winter, Spring, Summer e Autumn. Puntate che io, da pazza, ho guardato una dietro l’altra e nelle quali torniamo a Stars Hollow, ritroviamo i vecchi personaggi e scopriamo cos’è accaduto nelle vite delle ragazze Gilmore nei dieci anni di interruzione. Per me, fan sfegatata di questa serie – pensate che ad intervalli regolari riguardo tutte le stagioni -, è stato come tornare a casa, riconoscere i luoghi, scovare gli inevitabili cambiamenti, soffrire per le perdite, gioire per le cose che il tempo non è riuscito scalfire. E’ stata una strana sensazione, come se questi dieci anni di interruzione non ci siano stati. E’ successo lo stesso anche a voi? Devo dire che, al di là di alcune inevitabili perplessità,  ho amato da matti questo revival e ho pianto come una bambina non solo per le risate, ma anche quando, una volta arrivata ad Autumn, ho iniziato a rendermi conto che questa volta stava per finire per davvero.
Ma andiamo con ordine. E qui – lo dico per chi non ha ancora visto la serie – c’è dello SPOILER in arrivo (io vi ho avvisati!).

1476807575234-jpg-winter___invernoCosa non mi è piaciuto?

Sostanzialmente ci sono solo un paio di scene che proprio non ho digerito e che mi hanno dato la sensazione di rubare tempo prezioso ad altri personaggi a cui non è stato dato, secondo me, il giusto spazio. La prima scena è quella del musical sulla storia di Stars Hollow. Un musical, tra l’altro, orripilante, nella giusta tradizione di Doose e delle sue idee megalomani. Perché dobbiamo sorbirci questi balli e canti per ben venti minuti? Non ne ho capito proprio il senso. La seconda scena è quella che riguarda il ritorno della Brigata della Vita e della Morte. Credo che questa poteva tranquillamente essere evitata o, quanto meno, pensata in un modo diverso. Perché quei canti e quei balli? Perché quella corsa in macchia e quel locale di tango? Perché? Anche in questo caso, non l’ho capita. Concordate con me?

springCosa mi è piaciuto?

Mi verrebbe da rispondere “tutto” ma sarebbe troppo superfluo. Quindi, mettetevi comodi e iniziamo.
Innanzitutto mi è piaciuto il fatto di trovare tutto come lo avevamo lasciato. Il locale di Luke, Il Dragon Fly Inn, la casa di Emily e Richard, la Chilton, il supermercato di Taylore la stessa Stars Hollow. La vita in questa piccola cittadina sembra avere sempre lo stesso lento andamento. Eppure allo stesso tempo è inevitabile scorgere il tempo che è passato sui volti dei personaggi. Pochi sono, infatti, i personaggi sui cui lineamenti non si notano più di tanto i dieci anni di interruzione della serie (tra i quali ci sono Rory e suo padre Christopher, ma anche Taylor Doose, Gipsy, Paris e Lane). Su tutti gli altri, Lorelai e Luke in primis, i segni del tempo sono evidenti. E questo è stato, per me, molto dolce. Un pò come quando, dopo mesi di distanza, a inizio estate ho rivisto mia sorella e l’ho trovata, non più bambina, ma una piccola ragazzina. Ho reso l’idea?
summerMa al di là di questo, è stato rassicurante ritrovare tutti i personaggi delle scorse stagioni. Sì perché tutti i personaggi, anche quelli secondari, hanno il loro spazio e ritornano anche solo per un piccolo saluto. Rassicurante è stato, in particolar modo, il ritorno di Sookie, che avviene, tra l’altro, in un momento molto importante e nel quale non poteva non esserci: il matrimonio di Lorelai. Credo, però, che ci siano stati alcuni personaggi che non hanno avuto il giusto spazio. Il primo è sicuramente Lane, migliore amica di Rory, della quale si racconta veramente poco e di sfuggita. Il secondo è Miss Patty, che si vede solo in un paio di scene e il cui cambiamento fisico è stato per me scioccante – insieme a quello di Zack e i suoi capelli grigio/bianchi. Il grande assente fisicamente, ma la cui presenza aleggia per tutte le puntante, è Richard Gilmore, il cui attore è venuto a mancare nel 2014.  Avendo anch’io perso entrambi i miei nonni di recente, ho vissuto con particolare empatia le scene che lo riguardano e il dolore di Emily, Lorelai e Rory.
fallAzzeccate sono, secondo me, le storie delle tre ragazze Gilmore. Credo che sia inevitabile e molto dolce il cambiamento di Emily e della sua vita dopo la morte del marito, il quale era una parte di lei. Lorelai sembra “essersi sistemata” e, complici la morte del padre (un lutto porta sempre con sè delle riflessioni e la voglia di fare dei bilanci) e le solite frecciatine della madre, capisce che vivere con Luke non le basta più e che deve sposarlo (era anche ora). Infine Rory, nel rispetto di quella che è la situazione attuale dei giovani, ha delle difficoltà a livello lavorativo e non sa bene dove sta andando, salvo poi capire qual’è la strada da seguite grazie all’intervento di Jess.
E qui arriviamo alla nota dolente. Perché l’elemento che mi ha lasciata di più senza parole è stato, ovviamente, il finale. Se magica – e strappalacrime – è la scena del matrimonio di Lorelai e Luke, sconvolgenti sono le quattro parole finali. Quando le ho sentite ho urlato “nooooooo!” e subito dopo ho pensato “ok, ci sarà un’altra stagione, per forza, deve esserci!”. Considerando, però, che per avere questo revival abbiamo aspettato dieci anni, dubito fortemente che ci sarà – anche se la speranza è l’ultima a morire. Se da una parte è bella l’idea di ciclicità che questo finale ha regalato alla serie – con Rory che ha adesso 32 anni come Lorelai all’inizio della serie e rimane incinta di un uomo che probabilmente non crescerà il figlio, come accadde alla madre – dall’altra l’ho trovato crudele. Dopo dieci anni di attese non ci meritavamo forse un finale diverso? Un finale che fosse un punto e non un due punti e accapo? Io personalmente lo accetto, ma solo in vista di una nuova stagione.

E voi avete già visto le nuove puntate? Cosa ne pensate? Sono curiosa di conoscere le vostre idee in merito.

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Erika Scheggia ha detto:

    davvero un bellissimo articolo, scritto davvero bene e con delle riflessioni che io stessa ho fatto. Anche io, nel mio blog, ho scritto un articolo (se così lo possiamo chiamare) sulle Gilmore… ci sono state cose belle che mi hanno fatta tornare bambina insieme a mia zia, sul divano a guardarle insieme, altre cose, come te, non mi sono andate proprio giù…ma nonostante tutto ONCE A GILMORE ALWAYS A GILMORE

    Mi piace

  2. Firegirl ha detto:

    Ciao 🙂 Io ho fatto esattamente le tue stesse considerazioni. Il musical l’avrei evitato con tutto il cuore, non mi piacciono molto. Ho apprezzato tutto il resto. Temevo che rivedere i soliti personaggi invecchiati (o cresciuti) avrebbe rovinato tutto, e temevo,inoltre, che le quattro puntate non avrebbero retto il confronto con la serie. Mi sono dovuta ricredere. La storia,i dialoghi e i personaggi sono perfettamente in linea con la serie. Quando la quarta puntata si è conclusa con le famose 4 parole, anche io ho detto Noooo! Non potevo crederci. Ma riflettendoci successivamente, e leggendo qua e là le spiegazioni ufficiali delle quattro puntate fatte sull’Huffington Post, ho dovuto ammettere che in effetti è stata una conclusione geniale e coerente.
    Credo che d’ora in poi rivedrò le vecchie stagioni con occhi diversi, sapendo qual’è il filo logico che percorre tutta la serie. Ciò nonostante non smetterò mai di essere una grande fan dell Gilmore girls.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...