“E’ tutta vita” di Fabio Volo

img_6571

Un figlio non è un collante, ma un detonatore che può scaraventare lontani, ai lati opposti di una stanza. Bisogna voler stare insieme con tutte le proprie forze, essere disposti a lottare per ritrovare una vicinanza, per poter allungare una mano e trovare ancora l’altro. Senza volontà, senza desiderio di stare insieme, i figli possono essere un’ottima scusa per andarsene.

“Ma come? Leggi Fabio Volo? Con quale coraggio, tu che ci parli di Flaubert e di Bulgakov, ora ci proponi Fabio Volo?” Lo so, è questo che vi state chiedendo. Ma giuro che ora vi spiego. Partendo dal presupposto che – come ho spiegato sotto questa fotografia e anche in altre sedi – non ci vedo nulla di male, vi dico anche che anni fa, precisamente nel 2013, iniziai a scoprire questo autore facendo un pò un esperimento. Il fatto è che tutti ne parlavano – c’era chi lo acclamava e chi lo distruggeva – e io avevo improvvisamente una nuova vita che mi stava larga, nella quale ancora non mi riconoscevo. E soprattutto ero piena di tempo libero. Decisi così di iniziare a leggerlo, sciroppandomi tutti i suoi libri, uno dietro l’altro. Chi di voi mi segue da un pò, ricorderà sicuramente questo post. Quell’esperienza mi ha regalato letture orrende ma altre che mi colpirono e il fatto di scoprire questo autore in ordine cronologico – questa è una mia fissa – mi ha permesso di mettere tutto nella giusta prospettiva, perché mi resi conto che ogni suo libro – anche quello più brutto e insignificante – aveva un suo senso ben preciso se posto in un percorso di crescita personale e professionale. Ecco perché quando nel 2015 uscì il suo ultimo romanzo, È tutta vita, volevo leggerlo: per chiudere il cerchio. Per vari motivi non l’ho mai acquistato, fino a che questo Natale l’ho ricevuto come regalo dalle mie sorelle. Questa, in breve, è la storia del perché queso libro è finito nelle mie mani.

Il segreto di una relazione non è continuare ad amarsi, ma far andare d’accordo le due persone che si diventa stando insieme.

Detto ciò, che dire? Per me è un grande NO. E sinceramente non me lo aspettavo, considerando che alcuni dei suoi libri mi erano piaciuti. O comunque non mi aspettavo, da parte mia, un parere così tanto negativo. A cosa è dovuto?
Innanzitutto il libro è scritto male. E, considerando i libri precedenti, non c’erano i presupposti. Come vi dicevo qui, sin dalle prime pagine mi è sembrato un gradino inferiore rispetto agi altri libri e purtroppo devo confermare questa prima impressione. Più che un romanzo, questo sembra il racconto di una persona ad un amico. Capite la differenza?
Inoltre, il messaggio del libro proprio non mi è piaciuto. Tralasciando che non sono d’accordo con la citazione qui sopra – che ho postato proprio per farvela vedere – ho trovato fastidioso il racconto di un uomo, che tra l’altro appare palesemente immaturo, il quale entra in crisi dopo essere diventato genitore. Non metto in dubbio il fatto che avere un figlio va a scardinare gli equilibri personali e di coppia ma questo racconto è concentrato solo sugli aspetti negativi di questa esperienza. E trovo, inoltre, fastidioso leggere di un quarantenne che, di fronte ad un figlio – per altro voluto e desiderato – si lamenta perché non può più uscire la sera, viaggiare, godersi la vita come faceva prima. Ma di cosa stiamo parlando? Trovo, se possibile, ancora più fastidioso e ingiusto che a lamentarsi e ad avere “crisi d’identità” sia un uomo, il quale, un pò per natura, un pò per convenzioni sociali, non è proprio in prima linea nel fare un figlio. Una donna cosa dovrebbe dire?

Onestamente da questo libro mi aspettavo molto di più, proprio perchè la tematica principale è molto interessante e se raccontata bene avrebbe potuto veramente essere una bella lettura. Ahimè, così non è stato. “E che ti aspettavi?”, mi direste voi. La mia risposta è: “qualcosa di diverso”. Perché anche se Fabio Volo non è di certo Giovanni Verga (e lui è il primo a saperlo e a prendersi un pò in giro), ripeto che alcuni dei suoi libri a me erano piaciuti. Purtroppo questa volta sono stata delusa.


41EruROYktL._BO2,204,203,200_PIsitb-sticker-v3-big,TopRight,0,-55_SX324_SY324_PIkin4,BottomRight,1,22_AA346_SH20_OU29_È tutta vita – Fabio Volo
Mondadori, 234 p.
Formato Kindle € 9,99
Copertina Flessibile € 16,15

Annunci

3 pensieri su ““E’ tutta vita” di Fabio Volo

  1. civuolepoco ha detto:

    Ciao, l’ho letto anch’io un pò di tempo fa e concordo con il tuo NO.
    Non mi è piaciuto, nella forma e nel contenuto, banale, pensa di raccontare una storia come se fosse il primo a viverla nella speranza che la gente vi si riconosca ed in parte potrebbe anche essere ma l’ho trovato scialbo, senza contenuti che lasciassero qualcosa.
    Fabio Volo l’ho sempre trovato sopravvalutato, per anni ha spaccato i maroni in radio con predicozzi assurdi su chi sta per sposarsi o per fare un figlio, sull’andare a convivere, sulle relazioni in genere, ora che anche lui come tutti si è sistemato si vede costretto a sputare sul piatto dove ha mangiato per anni.
    In compenso se non l’hai visto di consiglio di vedere il film “la febbre” sempre con Fabio Volo, forse l’unica delle sue opere che mi ha lasciato qualcosa.

    Liked by 1 persona

    • Chiara Nicolazzo ha detto:

      In realtà, come dico nella recensione, a me qualcuno dei suoi libri era piaciuto, ma questo l’ho trovato proprio sbagliato nel messaggio che lascia trapelare (oltre al fatto che è scritto male). Non so se questo mio parere è influenzato dal fatto che sono donna. Se così fosse, comunque rimane, per me, un “romanzo” mediocre.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...