I libri del mese: marzo 2017 + video

In collaborazione con LonganesiImprimatur Editore e Sonzogno Editore.

Il mese di marzo è stato un mese pieno. Ho trascorso delle belle serate con nuovi amici, ho letto tanti bei libri, i miei suoceri sono venuti a trovarci per qualche giorno, sono stata al mare e poi a Bergamo, ho stabilito un viaggio per fine aprile durante il quale vedrò finalmente i miei genitori. Insomma, è stato un bel mese. E anche se è volato – come sempre d’altronde – e a tratti ho provato un pizzico di malinconia, me lo sono goduto.
In questo post – e nel video che segue – vi racconto le letture di marzo.

Qualcosa di Chiara Gamberale

Casa editrice: Longanesi
Lunghezza: 176 p.
Formato Kindle: € 9,99
Copertina Rigida: € 14,37

“Smettila una volta per tutte di rincorrere tutte queste avventure: è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura.”

Quando la casa editrice Longanesi mi ha proposto di leggere il nuovo libro di Chiara Gamberale ho subito accettato. Anche se non la conosco bene come autrice, quel poco che ho letto mi aveva colpita, e allora mi sono lanciata. E ho fatto bene. Perché questo è uno dei libri più belli che io abbia mai letto. Si tratta di una favola per adulti illustrata da Tuono Pettinato, con cui l’autrice ci vuole raccontare, attraverso la storia della Principessa Qualcosa di Troppo, la necessità di ascoltarci, di prenderci il nostro tempo, di cambiare quando ne sentiamo la necessità oppure di fare un passo indietro. Si tratta di un libro che mi ha fatto molto riflettere e che, in qualche modo, si prende gioco di una società in cui, spesso, ciò che conta di più è l’apparenza e non la sostanza.
Qui trovi la recensione del libro.

Il nemico che gioca con i nomi di Paolo Negro

Casa editrice:Imprimatur
Lunghezza: 368 p.
Formato Kindle: € 6,99 
Copertina Flessibile: € 14,45

Non si era sbagliato. Su quella documentazione non era scritta solo la fine di due fratelli. Era la storia di due morti avvenute nello stesso giorno e alla stessa ora, ma a diecimila chilometri di distanza l’una dall’altra. Cioè, occhio e croce, più o meno la stessa altezza che raggiungeva la puzza di marcio che sentiva levarsi da quei quarantacinque fogli.

Questo romanzo giallo ha rappresentato, per me, una sfida e non ho sbagliato ad accettarla. Perché alla fine, nonostante questo non sia il mio genere preferito, mi è piaciuto. Dentro c’è un pò di tutto: massoneria, intrighi e omicidi, terrorismo. Paolo Negro ha messo insieme un mix perfetto, condito con la giusta dose di suspence, per raccontarci la storia di John, un impiegato dell’Amasciata Italiana in America, il quale si ritrova coinvolto in una cospirazione mondiale più grande di lui.
Qui trovi la recensione del libro.

Mare al mattino di Margaret Mazzantini

Casa editrice: Mondadori   
Lunghezza: 111 p.
Formato Kindle: € 6,99
Copertina Flessibile: € 10,20

Vito guarda il mare. Sua madre un giorno gli ha detto devi trovare un luogo dentro di te, intorno a te. Un luogo che ti corrisponda.
Che ti somigli, almeno in parte.
Sua madre somiglia al mare, lo stesso sguardo liquido, la stessa calma e dentro la tempesta.

La Mazzantini è sempre una garanzia. Tutti i suoi libri hanno il potere di prenderti per mano e portarti in un mondo nuovo, da guardare da diverse prospettive. In questo libro si parla di immigrazione e lo si fa in un modo diverso, cioè prendendo due storie – quella di Farid e quella di Vito e sua madre – che sono allo stesso tempo diverse ma simili e regalando al lettore la possibilità di guardare oltre quello che è il pensiero comune e rimettere tutto al giusto posto. A me questo libro ha dato l’occasione di riflettere – seriamente – su tutto ciò che sentiamo ogni giorno nei telegiornali: gommoni che affondano e vite salvate per miracolo, ma che devono ricominciare e non sempre lo fanno con i giusti presupposti.
Qui trovi la recensione del libro.

Via col vento di Margaret Mitchell

Casa editrice: Mondadori 
Lunghezza: 872 p.
Formato Kindle: € 7,99
Copertina Rigida: € 15,00
Copertina Flessibile: € 13,50

Mezz’ora prima credeva di aver perso tutto al mondo, meno il denaro; tutto ciò che rendeva la vita desiderabile: Elena, Gerald, Diletta, Mammy, Melania e Ashley. Aveva dovuto perdere tutto per capire che amava Rhett… lo amava perché era forte e senza scrupoli, appassionato e realista, come lei.

Il gruppo di lettura I 100 libri di Dorfles mi ha finalmente regalato la possibilità di leggere un libro che volevo leggere da un sacco di tempo. Si tratta di un grande classico della letteratura americana in cui si racconta un pezzo di storia americana attraverso le vicende della famosa Rossella O’Hara e delle persone che le sono intorno. Ciò che più ho amato di questo romanzo è il suo essere “versatile”: può avere tantissimi significati e si presta a diverse interpretazioni. C’è chi ci troverà un romanzo storico, un romanzo corale o un romanzo sentimentale. E il bello è che tutti avranno ragione.
Qui trovi la recensione del libro.

Ross Poldark di Winston Graham

Casa editrice: Sonzogno 
Lunghezza: 396 p.
Formato Kindle: € 9,99
Copertina Flessibile: € 15,73

Ross e Demelza vivevano insieme, amanti dissimili e complici, in armonia e buona volontà, lavorando, dormendo e mangiando, amandosi e ridendo, creandosi attorno un sottile guscio di attenzioni che il modo esterno non tentava mai seriamente di infrangere. La routine delle loro vite faceva parte della soddisfazione di ogni giorno.

E’ cavalcando l’onda del successo della serie tv Poldark che la Sonzogno Editori ha deciso di riproporre ai suoi lettori i romanzi di Winston Graham. Questo è il primo romanzo di una saga che ne conta ben dodici e ci introduce in Cornovaglia, nella fine del Settecento, nelle vicende della famiglia Poldark. Ho trovato questo libro molto carino e coinvolgente, anche se, secondo me, manca qualcosa. Non voglio, però, dare giudizi affrettati. Ecco perché non vedo l’ora di leggere i romanzi seguenti.
Qui trovi la recensione del libro.

Al momento sto leggendo I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift, lettura di aprile del #gdli100libri. Si tratta di un altro grande classico che io in realtà ho già letto ma di cui ammetto di non ricordare molto (a mia discolpa posso dire che sono passati ben quattordici anni). Al momento non mi sta prendendo tanto, forse a causa del linguaggio poco scorrevole o dei caratteri piccolissimi della mia edizione che, per una miope e astigmatica come me, rendono più difficile la lettura. Io comunque non demordo e sono già lì a prendere appunti e fissarmi obiettivi.

E voi cos’avete letto ultimamente? E cosa state leggendo adesso?


***DISCLAIMER*** Questo non è un post sponsorizzato. I libri recensiti in questo articolo mi sono stati inviati gratuitamente. Le opinioni sono frutto della mia onestà intellettuale e della mia soggettiva esperienza di lettura.

Annunci

3 pensieri su “I libri del mese: marzo 2017 + video

  1. wwayne ha detto:

    Sto leggendo un libro davvero ottimo: “L’ultima tournée di Sally O’Hara”, di Michele Mingrone. Un romanzo ironico e appassionato sul mondo degli artigiani della musica, quelli che non arriveranno mai sul palco di San Siro, ma nel loro piccolo riescono comunque a creare arte e a donarla al mondo. So già che quando l’avrò finito mi maledirò per averlo divorato troppo in fretta! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...