#GLIAPPPUNTIDICHIARA: I MIEI APPUNTI DI LETTURA

 

Non essendo mai stata dotata di una grande memoria, c’è solo una cosa che mi ha salvata nei tanti anni vissuti da studentessa: la mia capacità di prendere appunti –  e tirarne fuori degli schemi esaustivi. Il fatto è che, non ricordando neanche il mio numero di telefono, ho sempre avuto questo metodo per studiare e imprimere nella memoria: scrivere e riscrivere. Questa mia attitudine mi ha regalato il soprannome di “la manuensa”, nato dal fatto che le mie amiche non facevano altro che vedermi come in foto: china su un quaderno/libro/blocknotes intenta a sottolineare, evidenziare, scrivere, cancellare, riscrivere. Quando ho aperto questo blog non avevo idea di cosa sarebbe diventato né di quanto sarebbe durato. Mi è, però, subito venuto naturale parlare di libri e più andavo avanti e più scrivevo recensioni, più mi sono impegnata per trovare il mio metodo, un pò come avevo fatto fino a poco tempo prima con lo studio. E anche qui tutto è venuto naturale: ho aperto le prime pagine del libro che stavo leggendo e ho iniziato a scrivere. Ho preso appunti su ciò che stavo leggendo, ho scritto le mie riflessioni, ho appuntato le informazioni più importanti che scovavo online. Ed ecco che quello del prendere appunti è diventato un momento fondamentale per poi scrivere le mie recensioni. Spesso posto fotografie dei miei appunti sul mio profilo Instagram – che potete trovare cercando l’hashtag #gliappuntidichiara – , le quali non solo vengono salvate, ma molto spesso suscitano curiosità e domande. E allora oggi finalmente vi racconto come prendo i miei appunti di lettura.

Parto con una doverosa premessa: non esiste una regola. D’altronde come potete vedere nelle foto in alto, raramente uno schema è uguale ad un altro, perché mi lascio guidare dal’istinto e poi ogni romanzo ha una storia e ogni storia richiede un’analisi diversa. Io stessa, in quanto lettrice, sono diversa: a volta ho bisogno di scrivere ogni cosa mentre altre volte mi basta una parola chiave. Di norma, però, i passi che faccio sono sempre quelli e oggi cercherò di riassumerli in 3 semplici punti.

1] PRENDERE APPUNTI MENTRE STO LEGGENDO IL LIBRO.

Parto col dire qualcosa che potrebbe sembrare banale ma per me lo è: io prendo i miei appunti mentre sto leggendo il libro. Questo è il motivo che giustifica un’altra delle mie fissazioni: non leggo se non ho tra le mani una matita o una penna, perché devo sempre essere pronta per segnare ciò che ritengo importante, sottolineare le frasi che mi piacciono particolarmente o che vorrei condividere con voi, prendere note ai margini, riportare le informazioni che trovo online o nelle prefazioni. Potrei, quindi, dire che i miei appunti si creano in itinere, crescono insieme alla mia scoperta della storia, alle sensazioni che il romanzo mi suscita nella pancia e alla necessità che ho in quel momento di non dimenticare determinate informazioni che vorrei approfondire e che vorrei riportare nella recensione.

2] SEGNARE LE INFORMAZIONI DEL ROMANZO.

Fondamentale è per me segnare le informazioni base del romanzo, come data di pubblicazione, magari la casa editrice, i temi trattati e il genere di appartenenza, eventuale storia editoriale, accoglienza da parte del pubblico. Questo tipo di informazioni, soprattutto se particolarmente rilevanti, mi aiutano, come vi raccontavo qui, ad avere le idee ancora più chiare nel momento in cui mi sederò davanti al pc per scrivere la mia recensione.

3] APPUNTARE I DETTAGLI SUI PERSONAGGI.

Un romanzo è fatto dei personaggi che lo popolano ed è questo il motivo per cui ci tengo molto ad avere un’idea chiara sia degli intrecci che si sviluppano lungo la narrazione che delle caratteristiche di ogni personaggio. Ecco perché spesso nei miei appunti costruisco dei veri e propri alberi genealogici (che io adoro), segno gli eventi salienti per la narrazione, appunto le caratteristiche e i ruoli dei personaggi. Questo tipo di dettagli mi aiutano ancora di più ad analizzare la storia e ad immedesimarmi nei personaggi.

Spero che il post vi sia stato utile e che abbia risposto alle vostre domande. Sono, inoltre, felice di comunicarvi che, visto l’interesse suscitato da questo argomento, ho deciso di creare una nuova pagina che si chiama Appunti di Lettura dove troverete tutti gli scatti dei miei appunti e i dettagli dei libri in questione!

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Elisa ha detto:

    Mi ritrovo molto in quello che hai scritto. Anche io purtroppo non ho una memoria ferrea e all’università studiavo schematizzando libri. Anche ora leggo sempre con una matita in mano per appuntare note, sottolineare frasi e riscriverle sui diari.

    Mi piace

    1. Chiara Nicolazzo ha detto:

      Scopro per la prima volta in vita mia che non sono sola allora. Grazie!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...