“LA SOMMA DEI GIORNI” DI ISABEL ALLENDE

Un’alba fredda, caffè e pane tostato, tempo per scrivere, una cagnolina scodinzolante e il mio amante: la vita non può essere migliore. Poi Willie mi ha stretto in un lungo abbraccio di congedo, perché partivo per un lungo viaggio. “Buona fortuna” mi ha sussurrato, come fa ogni anno in questo giorno, e me ne sono…