AMAZON ORIGINAL SERIES – “THE MAN IN THE HIGH CASTLE”

Qualche mese fa dentro la cassetta della posta ho trovato una lettera di Amazon, contenente la scheda e le credenziali d’accesso online al servizio di Amazon Prime Video. Avendo Antonio l’abbonamento Prime, abbiamo scoperto che questo include l’accesso gratuito a film e serie tv. Inutile dire che mi sono subito fiondata alla ricerca di qualcosa di interessante e il mio account è strapieno di cose da vedere. Il problema è sempre il tempo che manca ma negli anni ho preso l’abitudine di guardare serie tv e film mentre faccio altro (per altro intendo tutto, dal cucinare e cambiare le lenzuola, al mettere lo smalto e asciugare i capelli, fino al lavorare al pc) che mi sta risultando molto utile in questo momento della mia vita.

L’unica serie tv che al momento ho visto per intero è The Man in the High Castle, ideata da Frank Spotnitz (a cui dobbiamo anche X-Files) e prodotta proprio da Amazon Studios. E’ una serie tv di cui avevo già sentito parlare tempo fa e che mi ha affascinata sin dalle prime puntate. Composta al momento da due stagioni (aspetto con ansia che sia rilasciata la terza) nella serie viene immaginato un mondo in cui le potenze dell’Asse hanno vinto la Seconda Guerra Mondiale. La serie tv è ambientata in una immaginaria America degli anni ’60 spaccata in due: la parte di Est è governata dalla Germania Nazista, mentre la parte di Ovest è sotto il dominio del Giappone.  Gli Stati Giapponesi del Pacifico e il Grande Raich Nezista sono divisi dallo Stato delle Montagne Rocciose, detta anche Zona Neutrale. In questo mondo si muove la protagonista, Juliana Crain, la quale entra in scena nel momento in cui, poco prima di essere ammazzata, la sorella le affida una borsa con dentro la bobina di una pellicola intitolata La cavalletta non si alzerà più, in cui vengono mostrati gli Alleati sconfiggere la Germania e il Giappone. Da qui inizia l’avventura di Juliana all’interno della resistenza e la scoperta, dello spettatore, di questo mondo spaventoso tra complotti, bombe atomiche e guerriglia. Ma perché guardare The Man in the High Castle? Ve lo dico subito.

1.] la serie tv E’ ispirata A UN ROMANZO.

The Man in the High Castle è ispirato al romanzo La svastica sul sole di Philip K. Dick, pubblicato nel 1962 (inutile dirvi che questo è diventato uno di quei romanzi che vorrei leggere), dal quale prende l’idea di un diverso esito della Seconda Guerra Mondiale, ma dal quale poi finisce, ovviamente, col discostarsene. La serie tv, dunque, vive di vita propria rispetto al romanzo, dal quale però è legata da una domanda geniale e insieme mostruosa. Cosa sarebbe successo se…?

2.] C’E’ UN MIX DI GENERI Che rende la serie completa.

Questa serie tv può essere ascritta, contemporaneamente, a diversi generi: fantascientifico, drammatico, dispotico, thriller, ucronistico. Questo mix di generi rende la storia più interessante e la narrazione estremamente completa. Ogni spettatore, dunque, può guardarla e trovarci qualcosa da sentire proprio: un pizzico di romanticismo (il feeling tra Juliana e Joe e la storia d’amore tra Juliana e Frank), colpi di scena sensazionali, risvolti storici, grande immaginazione.

3.] la trama intricata rende tutto imprevedibile.

Lungo tutta la serie ci sono un sacco di colpi di scena che stupiscono sempre lo spettatore. Nel momento in cui pensi di averci capito qualcosa, ecco che succede un evento che mischia di nuovo le carte, mantenendo la narrazione del tutto credibile.

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. illettorecurioso ha detto:

    Anche io ho l’abbonamento a prime ma non ho mai guardato niente da Prime Video. Questa serie però era balzata alla mia attenzione, prima o poi voglio iniziarla!

    Mi piace

    1. Chiara Nicolazzo ha detto:

      Ne vale la pena! Ma comunque questo servizio mi sembra scarso… non ho trovato altro di interessante al momento!

      Liked by 1 persona

      1. illettorecurioso ha detto:

        Si ho pensato la stessa cosa! Io sono abbonata anche a Netflix ed è tutta un’altra cosa!

        Mi piace

      2. Chiara Nicolazzo ha detto:

        Io invece Netflix l’ho disdetto 😅

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...