I LIBRI DEL MESE: FEBBRAIO 2018 + VIDEO

Febbraio è passato veloce come una scheggia. E nonostante il mio pensiero iniziale, mi ha stupita. Quanto sono sciocchi i miei pensieri, a volte. Il fatto è che avevo talmente tanti impegni che credevo di non avere tempo per altro. E invece. Invece mi sono riappropriata, finalmente, di un momento meraviglioso. Quello della lettura. Perché sento che a febbraio ho fatto un piccolo salto per superare il mio blocco del lettore. Ho letto quattro libri e ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa, anche quando non mi hanno completamente convinta. Ma fa niente. Perché questa, per me, è comunque una vittoria. E poi mentre scrivo queste righe fuori esplode il sole. Cosa c’è di meglio?



IL QUADERNO DI MAYA
di Isabel Allende

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza:    
Formato Kindle: € 6,99
Copertina Flessibile: € 8,50

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

Lo scorso mese ho deciso di rileggere questo romanzo della Allende perché avevo bisogno di un’ancora di salvataggio e io mi ci sono aggrappata con tutta la forza che avevo, per cercare di uscire fuori da una situazione che non mi rispecchia. Il risultato è stato sorprendente. Il quaderno di Maya non è stato solo una lettura meravigliosa, ma anche l’inizio di un mese in cui ho letto senza paure e interruzioni. Come sempre, la Allende mi ha riportata a casa e questa volta l’ha fatto con un personaggio, Maya, completamente diverso da quelle donne indipendenti e passionali che per anni hanno popolato i suoi romanzi. Maya Vidal è una ragazzina insicura e fragile, vittima delle sue paure, la quale racconta la sua rinascita – fisica e mentale – proprio in questo diario. Si tratta di un romanzo sicuramente diverso rispetto alla produzione precedente della scrittrice, ma non per questo meno valido. Perché così come sono presenti le caratteristiche fondamentali del suo stile (mi riferisco ai personaggi femminili forti, all’elemento magico, al Cile), ci sono anche delle novità che rendono Il quaderno di Maya probabilmente più attuale, ma senza togliergli nulla.


L’AMANTE
di Marguerite Duras

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza: 123 p.       
Formato Kindle: € 3,99
Copertina Flessibile: € 6,80

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

Erano anni che desideravo leggere Marguerite Duras ma devo ammettere che non devo aver scelto il libro migliore per iniziare a scoprirela. Perché se è vero che L’amante mi ha permesso di conoscere una scrittrice di spessore, mi ha però al tempo stesso “ingannata”. Dico ingannata perché quando ho scelto di leggere questo libro l’ho fatto sulla base di una trama che però poi non ho ritrovato. Il fatto è che io credevo che avrei letto un libro in cui la Duras racconta la sua storia d’amore adolescenziale con un giovane cinese miliardario e invece ho letto tante altre cose (in particolare della sua infanzia e del suo difficile rapporto con la madre e con il fratello maggiore) che hanno, secondo me, tolto molto valore all’argomento principale. Tuttavia, ho comunque scoperto un’autrice il cui stile mi ha molto incuriosita e sicuramente leggerò altro di suo.


TODO MODO
di Leonardo Sciascia

Casa editrice: Adelphi
Lunghezza: 121 p.   
Formato Kindle: € 4,99 
Copertina Flessibile: € 7,50

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

Il gruppo di lettura I 100 libri di Dorfles mi permette sempre di scoprire autori e romanzi che non avrei mai pensato di leggere e questo è ciò che è accaduto anche stavolta. Di Sciascia non avevo mai letto nulla, non conoscevo la sua produzione né il suo stile, fino a che non ho letto Todo modo. Devo ammettere che questo libro, con la sua critica sociale e il suo racconto – a tratti ironico, ma di quell’ironia triste di chi si arrende di fronte ad una realtà che non può essere cambiata – non rientra nei miei generi preferiti ma l’ho comunque apprezzato, soprattutto perché l’ho trovato attuale e profetico come pochi.


LA SPOSA GIOVANE
di Alessandro Baricco

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza: 123 p.       
Formato Kindle: € 3,99
Copertina Flessibile: € 6,80

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

Alessandro Baricco è il mio porto sicuro e questo libro è immediatamente balzato tra i miei preferiti. Non solo ho amato la trama e i personaggi, ma ho avuto la conferma che il suo stile, così estremo e fluente, è ciò che più mi ipnotizza. Il motivo per cui adoro questo scrittore è che lo associo ad una figura, quella del cantastorie, che ha la capacità di incantare con li suoi racconti, ma anche di renderli credibili e reali anche quando di credibile e reale hanno ben poco. In questo romanzo ho trovato tutto ciò che amo di Baricco ma anche una storia, di per sé, molto bella che vale sicuramente la pena di leggere


E voi con quali libri avete letto lo scorso mese?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.