I LIBRI DEL MESE: MAGGIO 2018

Il mese di maggio è stato particolarmente difficile. Ok, si, ho letto tre libri ma ho affannato in tutto il resto. Nel lavoro, nelle relazioni personali, nella gestione della casa, delle cose, della vita in generale. Avete presente quando vedete le giornate scivolarvi dalle mani senza aver concluso niente? Ecco, il mio maggio è stato così. D’altronde questo post è in estremo ritardo rispetto al solito e non è neanche accompagnato dal solito video. Ci sarà pure un perché.


LE TARTARUGHE TORNANO SEMPRE
di Enzo Gianmaria Napolillo

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza: 216 p.
Formato Kindle: € 6,99    
Copertina Flessibile: € 7,65

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

Non conoscevo Enzo Gianmaria Napolillo ed è stato amore a prima vista. Di questo romanzo ho amato tutto e fin dalle prime parole. Ho amato Salvatore e Giulia, nei quali mi rivedo per certi aspetti, mentre per altri li ammiro. Ho amato Lampedusa, le sue spiagge e il suo mare, la sua sensazione di essere un paradiso mischiata a quella di essere un puntino fuori dal mondo. Ho amato le braccia che si aprono ad accogliere il prossimo, i cambi di rotta a cui la vita ci costringe, le lotte con il destino vinte sempre da chi è più caparbio. Ho amato la scrittura di Napolillo, calma e misurata, potente, calibrata. Siamo solo a giugno ma non esito a dirlo:  Le tartarughe tornano sempre è senza dubbio uno dei libri più belli che io abbia letto nel 2018.


PINOCCHIO
di Carlo Collodi

Casa editrice: Feltrinelli
Lunghezza: 281 p.   
Copertina Flessibile: € 7,22

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

Quando ho scelto questo romanzo come lettura del #gdli100libri di maggio ero super gasata. Volevo fare un salto indietro nel tempo e in qualche modo questo mio desiderio è stato esaudito. Devo dire però che, per quanto le storie si possano equivalere, sicuramente il romanzo, rispetto al cartone animato della Disney a cui noi tutti siamo abituati, è ben più completo. Tuttavia, se all’inizio ero molto curiosa di scovare le differenze tra i due prodotti, dopo un pò il fatto di conoscere trama ed epilogo ha fatto si che mi annoiassi e anche parecchio. Di certi Pinocchio è stata una lettura molto interessante ma, non so, mi ha lasciato quell’amaro in bocca tipico delle letture dalle quali ti aspettavi qualcosa di diverso.


PICCOLE DONNE
di Louisa May Alcott

Casa editrice: Giunti Junior
Lunghezza: 416 p.
Formato Kindle: € 0,49. 
Copertina Rigida: € 5,86
Copertina Flessibile: € 7,22

QUI LA MIA RECENSIONE DEL ROMANZO.

La mia storia con Piccole donne è lunga vent’anni ma ho il sospetto di non essere l’unica. Ho deciso di rileggerlo perché quando ho scovato il libro nella libreria dei miei, a Pasqua, non ho resistito e me lo sono portato via. Devo dire che rileggere questo romanzo sulla soglia dei trent’anni è un’esperienza da fare. Al di là dei sentimentalismi (perché a questo libro io sono veramente molto legata) leggere un libro del genere da adulta ti permette ti cogliere tante sfaccettature che prima non avevi neanche intravisto.

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. rana sulle stelle ha detto:

    concordo sul tuo giudizio su “le tartarughe tornano sempre”. A questo link le mie impressioni di quando l’avevo letto: https://laranasullestelle.wordpress.com/2016/09/21/le-tartarughe-tornano-sempre-enzo-gianmaria-napolillo/
    ciao 🙂

    Mi piace

  2. alemarcotti ha detto:

    Ho una edizione vecchissima di pinocchio😊

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.