I LIBRI DEL MESE: LUGLIO 2018


Il mese di luglio era iniziato alla grande: aperitivi, giornate intere al mare, feste di compleanno, bagni in piscina, pomeriggi in giardino trascorsi in compagnia. Poi ho avuto un violento scontro con un’ape a cui evidentemente piaceva la mia faccia e in un attimo questo luglio 2018 passerà alla storia per altri motivi. Sconfitto il malessere, terminato l’antibiotico e sgonfiata la guancia, sono pronta a tuffarmi in questo agosto bollente (a proposito, la mia settimana di ferie è ormai alle porte) per parlarvi delle mie letture del mese. Devo essere onesta: nessuno di questi libri di cui vi racconterò mi ha particolarmente stravolta. Perché? Non lo so. Ma mi piace pensare che sono stata troppo impegnata a vivere al di fuori delle pagine e allora, che dire, va bene così.



BOCCAMURATA
di Simonetta Agnello Hornby

Casa editrice: Feltrinelli

Lunghezza: 288 p.

Formato Kindle: € 2,99

Copertina Flessibile: € 8,07

RECENSIONE

Dopo essermi innamorata di Simonetta Agnello Hornby leggendo Caffè amaro ero certa che il successo sarebbe stato replicato con questa lettura. Invece no. Boccamurata è stata una grande delusione. Il fatto è che in questo libro io non ci ho proprio riconosciuto la mano che mi aveva colpito la prima volta e ho trovato il racconto molto noioso. La cosa che più mi fa rabbia è che la storia credo sia meravigliosa, ma che sia stata raccontata male. In questo libro tutto si basa sulla scoperta di un mistero che attanaglia il protagonista da sempre – chi è la madre? – e la risposta è fatta di continui flashback che non mi hanno per niente convinta. La storia che si cela dietro a questo segreto che il protagonista ha ignorato per tutta la vita è così bella e intensa che non averla raccontata a dovere è un vero peccato.


NON SI UCCIDE PER AMORE
di Rosa Teruzzi

Casa editrice: Sonzogno

Lunghezza: 159 p.

Formato Kindle: € 9,99

Copertina Flessibile: € 11,90

RECENSIONE

Il terzo capitolo della trilogia scritta da Rosa Teruzzi – di cui fanno parte  La sposa scomparsa (2016) e La fioraia del Giambellino (2017) – devo dire che mi è molto piaciuto. Si tratta sempre di un romanzo giallo le cui protagoniste del libro sono ancora una volta la fioraia-detective Libera, l’eccentrica madre Iole e la figlia poliziotta Vittoria. Questa volta le donne non saranno alle prese con la risoluzione di un mistero che riguarda la vita di qualcun altro, ma che le tocca direttamente. Chi ha ucciso il marito di Libera? Dopo tanti anni il caso non è mai stato chiuso e dopo aver trovato un bigliettino in una sua camicia, la donna è convinta che deve fare da sé se vuole scoprire la verità. Il romanzo è ben scritto, i personaggi sempre ben definiti, la soluzione per nulla scontata.



LE FAMIGLIE PIÙ MALVAGIE DELLA STORIA 
di Andrea Accorsi e Daniela Ferro

Casa editrice: Newton Compton

Lunghezza: 373 p.

Formato Kindle: € 2,99 

Copertina Flessibile: € 3,10

RECENSIONE

Finalmente ho preso tra le mani questo libro acquistato ad una bancarella alla festa dei Santi Martiti di Otranto dell’anno scorso e, che dire, mi è piaciuto moltissimo. Ho sempre amato la storia (tanto da aver letto diverse biografie) e leggere un libro che racconta, in breve, di alcune tra le famiglie più malvagie di tutti i tempi mi ha molto colpita. Sono diversi i racconti che mi sono piaciuti di più e riguardano, per esempio, i Borgia, i Romanov, i Tudor. Ho trovato il racconto preciso e lineare, in grado da suscitare una grande curiosità tanto da essermi messa in testa di voler approfondire le mie conoscenze su alcune di queste famiglie (a proposito, avete qualche titolo da consigliarmi?). Lettura interessante e stimolante, che vi consiglio senza dubbi.


TEODORA
di Mariangela Galatea Vaglio

Casa editrice: Sonzogno

Lunghezza: 380 p.  

Formato Kindle: € 9,99

Copertina Flessibile: € 14,45

RECENSIONE

Questa, invece, è sicuramente la lettura che più mi è piaciuta di questo mese. Continua, infatti, la mia immersione nella storia perché Teodora è proprio un romanzo a sfondo storico in cui si racconta di Teodora, moglie dell’imperatore Giustiniano di Costantinopoli. Si tratta, ovviamente, di un racconto romanzato ma il suo pregio sta proprio nel mischiare realtà e immaginazione al punto di non capire dove inizia uno e dove finisce l’altro. Inoltre, mi ha permesso di scoprire un periodo storico sul quale sapevo poco e niente. Che dire? Romanzo istruttivo e coinvolgente come pochi.


L’ORA DI TUTTI
di Maria Corti

Casa editrice: Bompiani
Lunghezza: 368 p.  

Formato Kindle: € 1,99

Copertina Flessibile: € 9,77

RECENSIONE

Lo scorso mese mi sono anche concessa una rilettura. Nel romanzo L’ora di tutti Maria Corti racconta, romanzandolo, l’assedio di Otranto da parte dei Turchi nel 1480. Amo questo libro, il significato che ha per noi Otrantini, l’occasione che regala di conoscere un pezzo della nostra storia. La festa dei Santi Martiri, a Otranto, è molto sentita e oggi mi sono di nuovo concessa l’occasione di tornare indietro nel tempo.


E voi cos’avete letto finora in quest’estate rovente?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.