UN 2018 DA RICORDARE

Questo non vuole essere un post di bilanci, ma più che altro un modo per volgere lo sguardo indietro e sorridere pensando a quello che è accaduto. La verità è che anche questo 2018 avrà un posto speciale tra i miei ricordi e metterlo per iscritto non fa altro che consacrare tutto quello che è successo. Il primo anno in casa nuova e i primi dieci anni con Antonio, ma soprattutto la proposta di matrimonio e il mio trentesimo compleanno. Quanti eventi  importanti in soli trecentosessantacinque giorni. La sensazione è di aver vissuto in sordina per talmente tanto tempo e adesso finalmente tanti sogni sembrano prendere forma. Quella vita da adulta che sognavo è finalmente qui e io ne sono in mezzo. Non c’è sensazione migliore.

Una delle più grandi decisioni che potessi prendere quest’anno – oltre a quella di sposarmi, ovvio! – è stata quella di rallentare. Mi sono fatta questo grande regalo perché mi sono resa conto che avevo bisogno di dedicare del tempo a me, alla mia famiglia e al mio corpo, alla mia casa ancora sotto assedio dagli scatoloni, a rilassare la mia mente sempre troppo attiva. Ed è questo il motivo che iniziato a sferruzzare con l’uncinetto (qui e qui trovate le mie prime creazioni) e per cui non vedete più video su YouTube (mi impiegavano veramente troppo tempo e per questo erano diventati motivo di inutile stress), che ogni tanto sparisco dal blog e dal mio profilo instagram. Eppure non voglio andare via, almeno non ancora. Vi ho fatto una promessa e intendo mantenerla: quando ci sarò è perché avrò realmente voglia di esserci.

Non ho mai smesso di parlarvi di libri e l’ho sempre fatto con lo stesso entusiasmo di primi tempi. Vi ho raccontato del mio blocco del lettore, dei miei scrittori preferiti e del tempo che dedico a questa mia grande passione che è la lettura.
In questo 2018 ho letto 30 libri, un po’ meno degli altri anni ma non mi interessa perché il principio è sempre lo stesso: leggere solo e veramente ciò di cui ho voglia. Di libri belli ne ho letti tanti e alcuni li trovate qui sotto.

#1. La sposa giovane di Alessandro Baricco
#2. Le tartarughe tornano sempre di Enzo Gianmaria Napolillo
#3. Jane Eyre di Charlotte Bronte
#4. Caffè amaro di Simonetta Agnello Hornby
#5. Uomini che odiano le donne di Stieg Larsson
#6. Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald
#7. Espiazione di Ian McEwan
#8. Cent’anni di solitudine di Gabriel Garcìa Màrquez
#9. Senza sangue di Alessandro Baricco
#10. 4 3 2 1 di Paul Auster

Se siete curiosi, vi racconto tutto nel post Le mie letture del 2018: il meglio e il peggio.

Cos’altro è successo?
Sono stata a Londra a gennaio, dove il mio iPhone è finito del wc e ho trascorso 5 giorni senza telefono. Non avete idea di quante cose io abbia imparato. Poi ho fatto un salto a Firenze in occasione della laurea di mia sorella e poi a Torino e Sirmione per il mio compleanno, Otranto per le ferie ad agosto e Jesolo per stemperare il caldo dell’estate. Venezia, poi, è sempre magica.

Non ho idea di quello che mi porterà il nuovo anno, se non quello che accadrà il 29 agosto 2019. Se da una parte non vedo l’ora, dall’altra voglio godermi ogni minuto, ogni attesa. Mi fermo a pensare e mi dico che va bene così, che tutto va bene così. Sono felice anche se devo ancora lavorare su me stessa, se c’è moltissimo da fare, se il tempo sembra non bastare mai, se mi lamento spesso (troppo). Quello che vedo quando apro gli occhi al mattino e quando mi guardo allo specchio mi piace, e sorrido. Raccogliere i frutti dopo tanto lavoro è la soddisfazione più grande ed è questo che vi auguro per questo 2019: iniziare a fare, dopo tanto immaginare.

Buon anno.
Di cuore.

Chiara


SE VI VA DI LEGGERE I POST DEGLI ANNI PRECEDENTI LI TROVI QUI SOTTO.
20142015 – 20162017
Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. giusymar ha detto:

    L’ho incontrata diverse volte al Salone del Libro di Torino
    Donna, avvocato, madre
    Sempre molto impegnata in tutto quello che fa.
    Ha un figlio disabile e ne parla con una freddezza e dolcezza allo stesso tempo che mi lascia sempre basita.
    Chapeau

    Mi piace

  2. Chiara Nicolazzo ha detto:

    Auguri a te ❤️

    Mi piace

  3. Chiara Nicolazzo ha detto:

    Auguri a te!
    Ps: mi ha molto colpita e non vedo l’ora di leggere altro di suo!

    Piace a 1 persona

  4. giusymar ha detto:

    Quante belle cose hai fatto e farai…:
    Augurissimi!!!

    Ps: anche a me piace molto Simonetta Agnello Hornby. È una donna eccezionale.

    Piace a 1 persona

  5. annaecamilla ha detto:

    Auguroni per un altro splendido anno😀😀😀❤️❤️❤️❤️

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.