DAL ROMANZO AL FILM: I MIGLIORI ADATTAMENTI CINEMATOGRAFICI

Se una delle mie più grandi passioni (che ha dato vita a questo blog) è la lettura, un’altra è andare al cinema. L’unico motivo che mi rende tollerabile l’inverno, d’altronde, è proprio spaparanzarmi nelle poltrone del cinema e guardare l’ultimo film in uscita mangiando pop-corn. Da ragazzina poi, in particolare da quando ho iniziato a leggere più classici, ho iniziato ad avere l’abitudine di paragonare libro e film. Il processo di trasposizione cinematografica è sicuramente complesso e se a volte i film tratti da libri snaturano totalmente la storia originale e l’intento del suo autore, altre invece sono prodotti molto fedeli se non addirittura diversi, come se creassero una seconda versione della stessa storia (diversa, ma non per questo meno bella). Dalla mia esperienza ho stilato la lista che trovate di seguito di quelli che, secondo me, sono i migliori adattamenti cinematografici.


1. JANE EYRE di Charlotte Brontë

Devo dire che questo è uno dei rari casi in cui ho visto prima il film per poi leggere il libro. Nonché si tratta di uno rari casi in cui non ne sono rimasta delusa. Ho visto il film con Mia Wasikowska diversi anni fa e mi è piaciuto talmente tanto da spingermi a leggere il romanzo, che poi – sorpresa – ho trovato nella libreria a casa dei miei. Così ho letto Jane Eyre la scorsa estate ed è stato amore. Ho adorato Jane e la sua indipendenza, il suo rispetto di sè, la tenacia. Jane è sicuramente una eroina moderna nella quale ancora oggi è molto semplice identificarsi e l’interpretazione di Mia Wasikowska è ottima proprio perché racchiude ed esprime tutto questo.


2. VIA COL VENTO di Margaret Mitchell

In questo caso tutto il merito va a mia madre, con la quale sin da bambina ho guardato questo grande classico del cinema risalente al 1939. Si tratta di un film che ho sempre amato e che ho adorato ancora di più da quando due anni fa, grazie al gruppo di lettura I 100 libri di Dorfles, ho letto Via col vento di Margaret Mitchell. Strepitosa Vivien Leight, della quale è difficile separare il personaggio di Rossella O’Hara, che si impara a comprendere ed amare con lo scorrere delle pagine. Ed è proprio per questo forse, che il romanzo supera, anche se di poco, il film, perché da ai personaggi uno spessore e una profondità che sono sfuggiti alla pellicola.


3. PICCOLE DONNE di Louisa May Alcott

Chi di voi non è cresciuto con le sorelle March? Piccole donne è un altro di quei romanzi e film con cui tanti di noi sono cresciuti, nonché uno dei pochi casi in cui è veramente difficile scegliere quale, tra i due prodotti, sia il migliore. Ho sempre amato questo classico della letteratura per l’infanzia e tutti i suoi adattamenti cinematografici, ma il mio preferito resta quello del 1994 con (tra le altre) Susan Sarandon e Wynona Ryder. Forte è il mio legame emotivo con questa storia, che risulta essere la rappresentazione di un archetipo femminile aperto al cambiamento e all’evoluzione. E ora la domanda viene da sé: in quale delle sorelle March vi identificate di più?


4. ORGOGLIO E PREGIUDIZIO di Jane Austen

Ed eccola un’altra eroina moderna alla stregua di Jane Eyre: Elizabeth Bennett di Orgoglio e pregiudizio, descritta dalle parole di Jane Asten e interpretata magnificamente da Keira Knightley nella pellicola del 2005. Una donna che non vuole conformarsi, che sogna l’amore vero e che vuole scegliere, per la propria vita, solo quello che sente giusto per se stessa e non quello che gli altri si aspettano che lei faccia. Una donna moderna e anticonvenzionale, nella quale nessuno di noi ha problemi ad identificarsi.


5. MADAME BOVARY di Gustave Flaubert

Ho letto Madame Bovary tanti anni fa e solo di recente ho scoperto il film del 2015 trovandomi così di fronte a due prodotti profondamente diversi ma egualmente stupendi. In questo romanzo Gustave Flaubert analizza il matrimonio attraverso i temi della noia e dell’adulterio, cercando di scavare all’interno delle dinamiche familiari grazie ai personaggi da lui creati. Mia Wasikowska interpreta egregiamente Emma Bovary, una donna insoddisfatta che sogna una vita diversa rispetto a quella che si è ritrovata a vivere e che si ritroverà schiacciata dalle illusioni che lei stessa aveva creato nella sua testa.


6. IL GRANDE GATSBY di Francis Scott Fitzgerald

Adoro Leonardo DiCaprio ed è questo il motivo per cui ho visto tutti i suoi film, incluso Il grande Gatsby, tratto dal grande classico Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald. Diverse sono le suggestioni di fronte a questi due prodotti, ma la storia ha lo stesso impatto indipendentemente da come viene raccontata. Jay Gatsby, interpretato da DiCaprio, è simbolo ma anche vittima di quel sogno americano di cui tutti abbiamo sentito parlare. Ma quello che più salta all’occhio è la solitudine di un uomo che vive nell’illusione di un amore che in realtà non può esistere.


7. L’AMORE AI TEMPI DEL COLERA di Gabriel Garcìa Màrquez

Sono da sempre affascinata dal mondo latinoamericano e da quella corrente letteraria chiamata realismo magico di cui Gabriel Garcìa Màrquez è il suo maggiore esponente. L’amore ai tempi del colera è stato il suo primo romanzo che ho letto, più di dieci anni fa, quando rimasi totalmente affascinata dalla storia d’amore tra Florentino Ariza e Fermina Daza, quell’attesa durata una vita e quell’amore vittima dei cambiamenti del tempo. Ma ciò che più di tutto mi colpì fu il modo di raccontare di Marquez, che ho riscontrato anche nella pellicola del 2007 da Mike Newell, e che da al lettore la sensazione di stare ascoltando una fiaba.


8. ANNA KARENINA DI LEV TOLSTOJ

Pubblicato nel 1877, di Anna Karenina sono state prodotte diverse versioni cinematografiche, ma quella che mi piace di più è quella con Keira Knightley del 2012, la quale ha interpretato magistralmente l’infelice protagonista di Tolstoj. I temi trattati dall’autore russo sono diversi (come il matrimonio e il tradimenti, l’ipocrisia, la borghesia) e tutti prendono forma attraverso la storia di Anna, donna profondamente infelice e insoddisfatta a cui la Knightley  da un volto assolutamente perfetto.


9. IL VELO DIPINTO di William Somerset Maugham

Ho scoperto Il velo dipinto di William Somerset Maugham grazie al gruppo di lettura I 100 libri di Dorfles e solo dopo aver visto il film del 2006 con Naomi Watts e Edward Norton. La storia di Somerset non è il racconto di una semplice storia d’amore ma il racconto di come i suoi due personaggi, Kitty e Walter, riescono ad arrivare all’essenza della vita attraverso le difficoltà che si trovano ad affrontare. Suggestivo il romanzo ma anche il film, sia per i paesaggi in cui si muovono gli attori ma anche per l’idea che è la vita stessa, con i suoi giri, a metterci di fronte alla sua essenza e alla sua bellezza.


10. COLAZIONE DA TIFFANY di Truman Capote

Un grande classico della letteratura per un grande classico del cinema. Audrey Hepburn nei panni di Holly Golightly, la protagonista del romanzo Colazione da Tiffany di Truman Capote, ha fatto sognare migliaia di di persone per quasi sessant’anni, grazie alla sua eleganza senza tempo. Il racconto di Truman Capote, proposto sul grande schermo nel 1961 da Blake Edwards, è il racconto della ricerca del proprio posto nel mondo da parte della protagonista Holly, tanto sbadata e incurante, quanto fragile e triste, che ha il potere, nonostante tutto, di portare lettore e spettatori dalla propria parte.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. illettorecurioso ha detto:

    Ho adorato Orgoglio e Pregiudizio! Uno dei miei film preferiti!

    "Mi piace"

  2. Chiara Nicolazzo ha detto:

    Gli altri che hai citato non li ho letti, me li segno!

    "Mi piace"

  3. wwayne ha detto:

    Io citerei anche In mezzo scorre il fiume e Ritorno a Cold Mountain.
    Keira Knightley è stata superlativa anche in Tutto può cambiare, che io considero di gran lunga il miglior film di questo decennio.
    Nello stesso anno di Colazione da Tiffany è uscito anche un altro splendido film, La dolce ala della giovinezza: se non l’hai visto, te lo consiglio caldamente.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.