“MORGANA”, IL PODCAST DI MICHELA MURGIA

Non sono mai stata una grande fan delle “cose che si ascoltano”. Ci ho provato con un paio di podcast o di audiolibri ma senza successo. Forse non era il momento giusto o forse, più semplicemente, non avevo trovato il racconto che faceva per me. Finché Francesca Crescentini di Tegamini non ha nominato Morgana, il podcast che la scrittrice Michela Murgia ha scritto insieme a Chiara Tagliaferri e realizzato con storielibere.fm. Di primo acchito, quando qualche mattina fa l’ho trovato su Spotify durante la mia camminata veloce quotidiana, ho letto la puntata dedicata alle sorelle Brontë, credendo che solo la puntata dedicata al mondo della letteratura mi avrebbe interessata. Poi, per curiosità, ho ascoltato anche quella dedicata a Tonya Harding e da lì non mi sono più fermata.

Il podcast Morgana è composto da 14 episodi, più il trailer e un bonus track. Ogni puntata è dedicata a una donna anticonvenzionale, stravagante, diversa. Sono quattordici donne che hanno cambiato il mondo della letteratura, dell’arte, della musica. Ma soprattutto sono donne che hanno sfidato il sentire comune fidandosi solo del proprio di sentire, facendo di se stesse donne fuori dagli schemi. Donne dal talento straordinario che da esso sono state schiacciate, a volte vittime della stessa famiglia che le ha messe al mondo o costrette a fare i conti con ruoli stereotipati e, in quanto tali, impersonali. Ognuna di loro ha una storia diversa, ma nessuna troneggia sulle altre, perché ogni donna, morgana o meno che sia, è unica nella sua identità. O nelle sue di identità.

Estremamente interessante ho trovato anche il bonus track dedicato proprio a Morgana, figura mitologica legata alle leggende arturiane. Quella che racconta Michela Murgia è una donna protagonista della propria storia e vittima della propria famiglia, la cui personalità complessa ha fatto si che venisse raccontata ora come fata buona e ora come strega malvagia e vendicativa.

Ma, nello specifico, quali sono le altre donne di cui si parla in Morgana? Eccole qui!
Margaret Artwood: scrittrice canadese, autrice, tra gli altri, di Il racconto dell’ancella e L’altra Grace, romanzi da cui sono state tratte due serie tv di successo;
Tonya Harding: ex pattinatrice su ghiaccio, vittima e carnefice del più grade scandalo sportivo degli anni ’90;
Frances McDormand: attrice americana, vincitrice di ben due premi Oscar;
Madonna: cantante (e non solo) che da trent’anni domina il mondo del pop a ritmo di successi e provocazioni;
Santa Caterina da Siena: religiosa, teologa, filosofa e mistica italiana, spesso considerata pazza, strega, veggente;
Vivienne Westwood: stilista britannica che ha contribuito a inventare il punk;
Moana Pozzi: pornostar, conduttrice tv e politica italiana;
Marina Abramović: artista serba dalle performance leggendarie, in cui esplora i limiti del proprio corpo;
Cher: cantante statunitense con oltre cinquant’anni di carriera, la quale è divenuta un’icona della cultura pop;
Shirley Temple: la bambina prodigio per eccellenza, icone del cinema americano degli anni ’30 da bambina e diplomatica da adulta;
Le donne di Game of Thrones: protagoniste di una storia di guerra e di potere, in un racconto in cui essere una donna al comando non significa necessariamente fare meglio degli uomini;
Moira Orfei: regina dell’arte circense italiana, la quale con i suoi vestiti pieni di paillettes e il trucco esagerato ha fatto propri tutti i cliques e gli stereotipi sul mondo femminile;
Le sorelle Brontë: le scrittrici Emily, Charlotte e Anne, le quali hanno inconsapevolmente scardinato il mondo della letteratura e i suoi modelli;
Grace Jones: modella, attrice e cantante di origini giamaicane, icona gay e regina della disco music.

Si tratta, dunque, di storie estremamente eterogenee ma tutte bellissime, stimolanti e coinvolgenti. La voce narrante di Michela Murgia poi e i testi scritti insieme a Chiara Tagliaferri e i commenti degli ospiti (uno diverso per ogni puntata) contribuiscono a rendere Morgana uno di quei podcast che proprio non potete perdervi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.