I LIBRI DEL MESE: LE MIE LETTURE DI APRILE, MAGGIO E GIUGNO 2020

Gli scorsi mesi sono sicuramente stati intensi. Chiusi in casa, poi la libertà che torna piano piano. Tanto tempo libero, ma anche tante preoccupazioni e domande sul futuro. Non è un periodo semplice, per me, perché oltre ai problemi legati al virus (principalmente lavorativi) ci sono anche delle faccende personali che mi pesano sulle spalle. Eppure, a differenza del passato, quando periodi intensi mi impedivano di godere della lettura (com’è successo, per esempio, la scorsa estate), mi ritrovo nella situazione opposta. Divoro libri, come non mi accadeva da tempo. Mi perdo in storie che non mi appartengono e scopro altri modi di guardare alla vita, all’amore, a me stessa. Magari è solo una situazione momentanea, ma non voglio crucciarmi. Finché dura, eccomi qui pronta a parlarvi delle mie letture. Negli ultimi tre mesi ho incredibilmente letto cinque romanzi – mentre da maggio ho ancora in lettura il magnifico quanto complesso Insciallah di Oriana Fallaci che onestamente non ho ancora idea di quanto altro tempo mi porterà via.
Nel frattempo di seguito vi racconto nel dettaglio le letture di aprile, maggio e giugno!


MANGIA PREGA AMA
di Elizabeth Gilbert

 

Casa Editrice: BUR BIBLIOTECA UNIV. RIZZOLI
Lunghezza: 376 PAGINE
Data di Pubblicazione: 8 MAG 2013

 

|Acquista su AMAZON|

Avevo visto il film con Julia Roberts (attrice che io adoro) e l’idea di leggerne il romanzo mi è sempre rimasta nella testa. Sapevo che non sarebbe stata la stessa cosa e ahimè ne ho avuto la conferma. Non che Mangia Prega Amadi Elizabeth Gilbert sia stata una brutta lettura, ma mi aspettavo qualcosa di un po’ più profondo. In stile Paulo Coelho, per intenderci. E invece ho trovato non solo un racconto autobiografico, ma soprattutto una semplice cronaca di viaggio, con le relative riflessioni. Di certo la Gilbert ha avuto qui la possibilità di raccontare domande e problemi che in tanti affrontano e sicuramente mi ha regalato nuove prospettive, perché tutto arricchisce. E in effetti qui, con la sua semplicità, acchiappa. Posso dunque dire che sì, un romanzo godibile e semplice. Ma niente di più.

|LA MIA RECENSIONE|


AGNES GREY
di Anne Brontë

CASA EDITRICE: Mondadori
LUNGHEZZA: 176 pagine
DATA DI PUBBLICAZIONE: 7 apr 2015

|Acquista su AMAZON|

Devo ammettere che non era nei miei piani leggere Agnes Grey, ma quando ho trovato questo romanzo sul ciglio di una strada – letteralmente – ho pensato che non potevo proprio rifiutarmi. Avendo già letto Cime tempestose di Emily Brontë e Jane Eyre di Charlotte Brontë fare un confronto è stato purtroppo inevitabile, come credo accada a tutti. Questo è un romanzo semplice e lineare, quasi prevedibile oserei dire. La storia di Agnes è limpida, priva di grandi intoppi e colpi di scena, ma di certo rappresentativa di un microcosmo, quello della società vittoriana che la ragazza incarna alla perfezione. Agnes Grey è, dunque, un romanzo senza infamia né lode, ma di certo testimone di un’epoca passata che è sempre bene scoprire da diversi punti di vista.

|LA MIA RECENSIONE|


IN NOME DELLA MADRE
di Erri De Luca

CASA EDITRICE: Feltrinelli
LUNGHEZZA: 86 pagine
PUBBLICAZIONE: 23 mag 2019

|Acquista su AMAZON|

Erri De Luca è una continua scoperta. Prima di questo avevo letto uno solo dei suoi libri e ho subito capito che sarebbe stato amore. Non sbagliavo. In nome della madre è balzato in cima ai libri più belli che io abbia mai letto, nonché di quelli che consiglierei di leggere a chiunque. È difficile descriverlo in poche parole, anche se non conta neanche cento pagine. Quella che racconta De Luca è la storia, in qualche modo romanzata, di Maria, una giovane ragazza a cui, a un passo dal matrimonio, un angelo le annuncia che avrà un bambino. Quella di Maria è la storia più famosa di sempre e questo racconto è delicato e veritiero e universale. Una piccola opera d’arte che nulla ha a che fare con il credo né con il sesso di chi legge.

|LA MIA RECENSIONE|


L’ISOLA DELL’ABBANDONO
di Chiara Gamberale

CASA EDITRICE: Feltrinelli
LUNGHEZZA: 168 pagine
PUBBLICAZIONE: 21 feb 2019

|Acquista su AMAZON|

Le storie della Gamberale sono spesso contorte ma apparentemente semplici, perché in fondo è così la vita. Apparentemente semplice, ma contorta, incasinata, contraddittoria. La protagonista di questo romanzo, Arianna, è una donna che affronta tre momenti nella sua vita che segnano un passaggio perché la mettono di fronte a sé stessa, a dei cambiamenti indispensabili, alla necessità di rimettere insieme i pezzi quando qualcosa si rompe ma tu devi pur andare avanti, in qualche modo, ad ogni costo. L’isola dell’abbandono non è solo un romanzo sull’abbandono, è anche – anzi soprattutto, secondo me – un romanzo sui cambiamenti che la vita ci impone e sul nostro modo di reagire. E anche se quello di Arianna è un personaggio con cui non ho legato particolarmente, la sua storia e i suoi pensieri sono quelli di tutti noi.

|LA MIA RECENSIONE|


IO SONO LA STREGA
di Marina Marazza

 

CASA EDITRICE: Solferino
LUNGHEZZA: 457 pag.
PUBBLICAZIONE: 28 mag 2020

 

|Acquista su AMAZON|

I romanzi a sfondo storico sono un mio debole, perché amo la storia, ma leggere cronache di eventi passati da un libro “scolastico” mi è sempre sembrato noioso. Ed è anche questo il motivo per cui amo i romanzi di Marina Marazza, perché nei suoi libri racconta la vita di personaggi storici, ma romanzandola. In questo romanzo la protagonista è Caterina Medici, qui chiamata Caterina da Broni, quella che passerà alla storia come “la strega di Milano”. Il racconto di Marina è fedele alla vita di Caterina, talmente tanto da lasciare i lettori esterrefatti. La sua è una vita avventurosa, sfortunata, complicata. E quello che colpisce è lo spirito, il coraggio, la forza con cui Caterina ha reagito sempre, anche se alla fine niente e nessuno la aiuterà a salvare la sua vita. Io sono la strega è un romanzo che colpisce per la cura nei dettagli, per il fondamento storico e per il carisma di un personaggio femminile accantonato per troppo tempo dalla storia ufficiale.

|LA MIA RECENSIONE|


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.