“IL PIANO NOBILE” DI SIMONETTA AGNELLO HORNBY

La luce. La luce. Voglio più luce. Cerco dentro questa stanza tuto ciò che mi è familiare. Non mi era mai parsa tanto grande questa stanza. È come se il soffitto a cassettoni si fosse sollevato, sembra la volta ogivale di una cappella: altissimo.

Non appena ho letto che Simonetta Agnello Hornby aveva scritto un nuovo romanzo l’ho subito inserito nella mia wishlist e per fortuna ci ha pensato mia sorella a regalarmelo per Natale (se avete letto questo articolo, sapete a cosa mi riferisco). È stato subito amore e dopo pochi giorni eccomi qui, a scriverne la recensione.

Io lui l’ho visto, e lui ha visto me. Quanti di quelli che oggi sono qui hanno potuto avvicinarlo veramente? Io l’ho cercato tutta la vita mio padre, e per tutta la vita l’ho rifiutato. Cos’è un padre? E una famiglia? Cos’è?



PIANO NOBILE
di Simonetta Agnello Hornby

CASA EDITRICE: Feltrinelli
LUNGHEZZA: 352 p.
PUBBLICAZIONE: 15 ott 2020

|Acquista su AMAZON|

 

 


Mio padre di là muore e qui ci si azzanna. Li contemplo tutti in una volta, dovrei essere cumannero come lui, picchiare il palmo della mano sulla tavola e far bastare il gesto. Ho vissuto abbastanza per sapere che abbiamo davanti due strade: l’amore che conforta sempre, o la violenza, che ti dà ragione anche quando non ce l’hai. Esiste una terza strada, è vero, quella dei grandi diplomatici, ma non è immediata, come l’amore e la violenza. Ci vogliono studio e pazienza, e qui non c’è tempo.

Piano nobile di Simonetta Agnello Hornby, pubblicato il 15 ottobre 2020 da Feltrinelli, è il secondo capitolo di una saga familiare iniziata nel 2016 con Caffè amaro. Siamo a Palermo negli anni che vanno dalla seconda guerra mondiale al dopoguerra e protagonista di questo romanzo è la famiglia Sorci, una ricca famiglia di nobili e proprietari terrieri che si racconta attraverso le voci di alcuni suoi componenti. La narrazione inizia nell’estate del 1945 quando il capostipite, il Barone Enrico Sorci, in punto di morte ricorda alcuni eventi salienti della sua vita familiare. La sua morte da il via libera agli altri personaggi i quali, uno ad uno, raccontano le proprie vicende, la propria visione di quella famiglia ingombrante, gli amori e il proprio destino, le mancanze, le paure legate anche al vivere in un’epoca di grande cambiamento come sono stati gli anni del secondo dopoguerra.

Io vago per la stanza e la vedo questa famiglia mia, tuta insieme; provo un sentimento di compassione. Non sarà facile prendere le redini di tante personalità diverse, ciascuna chiusa in una sua cupa speranza, in un sogno oscuro. Farlo mentre, intorno, la guerra rende insicure le vite di tutti aumenta il mio senso di oppressione.

Trattandosi di una saga familiare, Piano nobile è anche un romanzo corale in cui l’autrice racconta tantissime storie che si intrecciano inevitabilmente tra di loro e con gli eventi storici, e lo fa attraverso le parole degli stessi protagonisti. In questo romanzo i personaggi sono dunque veramente tanti e spesso la ripetizione dei nomi (nel rispetto di una tradizione familiare tipica del sud d’Italia) non aiuta il lettore. Tuttavia ognuno di essi ha un’identità ben definita, la propria storia e il giusto tempo per raccontarla, oltre che il proprio codice linguistico, tutti elementi questi che permettono al lettore di seguire il filo di una narrazione profonda. In qualche modo è come se questo romanzo fosse un puzzle perché la storia della famiglia Sorci viene raccontata da più voci e diversi punti di vista, permettendo quindi al lettore di avere un quadro completo delle vicende narrate. Ed è proprio in questo modo che lo stesso evento, essendo raccontato da voci diverse, diventa completo o addirittura assume un significato del tutto nuovo. Tutto questo susseguirsi di storie e interventi ha come obiettivo quello di raccontare la storia di una grande famiglia siciliana, lì dove con il termine famiglia si intende supporto, amore, rete di protezione e fonte di tradizioni, ma anche (in questo caso) di gelosie, ambizioni, tradimenti e silenzi.

Come che sia, dopo la guerra qui riaffioreranno i vecchi poteri: mafia, banditismo e quel che è rimasti di noi, gli antichi proprietari terrieri. E la Chiesa in mezzo, non solo per fare da paciera. Vedremo gli americani, che faranno.

Ma questo è anche un romanzo a sfondo storico, in cui gli eventi storici si intrecciano alle vicende personali della famiglia Sorci. Siamo nella Palermo della seconda guerra mondiale e poi del dopoguerra, una città messa in ginocchio dalla guerra e offesa dall’occupazione americana, non sempre in grado di stare al passo con i cambiamenti e spesso vittima della malavita che ne ha succhiato l’anima. L’intera narrazione non può dunque prescindere dal contesto storico in cui si muovono i personaggi, soprattutto perché mentre alcuni di essi sono frutto della fantasia di Simonetta Agnello Hornby, altri sono realmente esistiti. Piano nobile è dunque un romanzo in cui storie e aneddoti ispirati alla storia familiare dell’autrice si mischiano a eventi storici.

Sono rimasta una donna sentimentale. Credo che la verità di una storia d’amore sia più grande di qualsiasi avversità. E non ho mai avuto paura, neppure nei periodi peggiori con Andrea, perché dalla sera del pistacchieto la mia vita ha avuto il profumo della pelle di Cola.

Ma soprattutto Piano nobile è un romanzo fatto di sentimenti e storie reali in cui tutti i personaggi, anche quelli che sulla carta non potrebbero piacere al lettore, riescono a conquistarlo con la loro sincerità. Perché ognuno di loro qui si mostra per quello che è, nelle proprie imperfezioni e scelte sbagliate. Una lettura interessante e appassionante, che mi ha confermato di trovarmi di fronte ad un’autrice capace che sa racontare storie comuni rendendole straordinarie.

Io volevo solo essere innocente e invece sono quello che più di tutti, alla fine, ha bisogno di qualcosa per dare un senso alla sua colpa.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.