“LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA” DI STIEG LARSSON

  La ragazza che aveva di fronte poteva vivere con una pallottola nell’anca e una pallottola nella spalla. Ma una pallottola da qualche parte nel cervello era un problema di tutt’altro ordine di grandezza. D’un tratto sentì che Hanna stava dicendo qualcosa.“Prego?”“È lei.”“Lei chi?”“Lisbeth Salander. La ragazza cui stanno dando la caccia per il triplice…

“LUNGO PETALO DI MARE” DI ISABEL ALLENDE

“Per un breve istante Dalmau rimase immobile a contemplare la cavità rossa dove ormai non batteva più nulla. Fra tutti i ricordi della guerra, questo sarebbe stato il più vivido e ricorrente: il ragazzo di quindici o sedici anni, ancora imberbe, sporco di guerra e di sangue secco, disteso su una stuoia con il cuore…

“FEDELTÀ” DI MARCO MISSIROLI

– Tua moglie mi ha seguita. – Mia moglie. – Fino a qui -. Sofia lo fissò: – Professore? Lui guardava l’entrata dell’aula. – Credo sia in cortile. Carlo Pentecoste andò alla finestra e riconobbe Margherita per il cappotto amaranto che indossava dal secondo giorno di primavera. Si era seduta sul muricciolo e leggeva un…

“LA VERITÀ SUL CASO HARRY QUEBERT” DI JOËL DICKER

“Centrale di polizia, qual è il suo problema?” “Mi chiamo Deborah Cooper, abito in Side Creek Lane. Credo di avere appena visto una ragazza inseguita da un uomo nella foresta.” “Cos’è successo esattamente?” “Non lo so! Ero affaccia alla finestra, stavo guardando verso la foresta, e a un certo punto ho visto questa ragazza correre…

“LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO” DI STIEG LARSSON

“Di solito alla gente non importa un fico secco di me.” “Balle” rispose Armanskij. “Sei tu che hai un problema e tratti quelli che effettivamente cercano di esserti amici come delle merde. Tutto qui.” La scorsa estate, durante un viaggio in treno lungo otto ore, ho divorato Uomini che odiano le donne di Stieg Larsson…

“L’OMBRA DI CATERINA” DI MARINA MARAZZA

Mi ci erano voluti più di quarant’anni per arrivare a stargli accanto. Una vita intera prima di sentire la sua bella voce calda chiamarmi “madre”. Ma ne era valsa la pena e avrei rifatto tutto quanto. Dall’inzio. L’ombra di Caterina, pubblicato lo scorso 2 maggio da Solferino Editore, è l’ultimo romanzo dell’autrice Marina Marazza, in…

“IL LETTORE” DI BERNHARD SCHLINK

 Sul suo volto di allora si sono sovrapposti, nei miei ricordi, i suoi volti successivi. Quando la richiamo davanti ai miei occhi così com’era allora, mi si presenta senza volto. Lo devo ricostruire. Fronte alta, zigomi alti, occhi azzurri chiaro, labbra piene, con curve simmetriche, senza fossette, mento importante. Un volto ampio, spigoloso, femminile. So…

“LA ZIA MARCHESA” DI SIMONETTA AGNELLO HORNBY

Guardava intensamente la creatura a cui avrebbe dedicato i prossimi due anni della sua vita, e forse tanti altri ancora; le salivano ondate di tenerezza come degli leggere e cresceva in lei un fortissimo amore per quella femminuccia. Sotto la luce delle candele scopriva il ricco colore rosso dei capelli man mano che glieli asciugava…

“PASTORALE AMERICANA” DI PHILIP ROTH

Lo Svedese. Negli anni della guerra, quando ero ancora alle elementari, questo era un nome magico nel nostro quartiere di Newark, anche per gli adulti della generazione successiva a quella del vecchio ghetto cittadino di Prince Street che non erano ancora così perfettamente americanizzati da restare a bocca aperta davanti alla bravura di un atleta…

“IL BUIO OLTRE LA SIEPE” DI HARPER LEE

Jem, mio fratello, aveva quasi tredici anni all’epoca in cui si ruppe malamente il gomito sinistro. Quando guarì e gli passarono i timori di dover smettere di giocare a football, Jem non ci pensò quasi più. Il braccio sinistro gli era rimasto un po’ più corto del destro; in piedi o camminando, il dorso della…