I libri del mese: Aprile 2015

IMG_0309

E’ finito anche il mese di aprile e no, non è stato in assoluto uno dei periodi migliori della mia vita. Anzi, direi che fino ad ora è stato il peggiore. Vabbè, diciamo che comunque questo 2015 in generale mi sta facendo abbastanza schifo, ma questo mese proprio vorrei dimenticarlo (se mi seguite sapete bene perché). Proprio per questo non ho letto molto. Non avevo per niente la mente libera per farlo. Mi sono imposta, però, di terminare le letture che avevo iniziato per non rimanere indietro con il #gdli100libri e per cercare di salvaguardare la mia sanità mentale.

Continua a leggere

#gdli100libri settimo libro: “Il gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Il gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa è il settimo libro estratto con il #gdli100libri ed è, per me, il primo titolo estratto che avevo già letto. Sinceramente non me la sono sentita di rileggerlo, perché in realtà l’ho letto solo l’anno scorso, ma soprattutto perché non mi piace per niente e lo dimostra il fatto che impiegai una vita per terminarlo. Continua a leggere

“Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Ho comprato questo libro qualcosa tipo quattro anni fa. Ha trascorso tutto questo tempo sulla mensola, insieme a tutti i libri comprati e mai letti. Ma non potevo accettare di non aver mai letto Il Gattopardo, così è volato con me qui a Mestre. Ho impiegato più di un mese per leggere solo 300 pagine. Già questo la dice lunga su quanto mi sia piaciuto questo romanzo. D’altronde non credo di essere nessuno per distruggere questo libro, che di certo ha i suoi pregi e il suo valore considerandolo in relazione al tema principale, ossia la decadenza dell’aristocrazia con l’Unità d’Italia. Un romanzo talmente importante da aver ispirato il film di Luchino Visconti e l’opera musicale di Angelo  Musco.

Continua a leggere